Home » Consigli » Conservare il tabacco

Conservare il tabacco

Se siete fumatori abituali e accaniti non avrete bisogno di mettere “sotto vuoto” il vostro tabacco, ma se vi concedete una sigaretta ogni tanto sarà necessario prendere delle precauzioni. Il tabacco tende a seccarsi e ad acquisire un sapore piatto e amaro. Umidificarlo dopo che ha perso il suo aroma originario non ha molto successo la maggior parte delle volte, perciò è meglio prevenire che curare. Alcune buste di tabacco sono dotate di sigillo salvafreschezza (forse solo il Golden Virginia Giallo, Verde e Absolute) ma esso non assicura una conservazione ottimale, anche se a volte, con i tabacchi più umidi, è più che sufficiente.

Se vogliamo fare le cose nel migliore dei modi possiamo comprare uno di quei barattoli di ceramica o di vetro con chiusura ermetica che si trovano facilmente in tutti i supermercati e costano pochi spiccioli. E’ importante lasciare il barattolo in luoghi freschi e al riparo dai raggi solari. Ovviamente, essendo il barattolo sigillato, non c’è bisogno di inserire alcuna pietrina umidificante al suo interno, tutt’al più si possono aggiungere 2 o 3 gocce d’acqua (meglio se distillata) una volta ogni 10-15 giorni, o ancora meglio, basta lasciare il barattolo aperto per una mezzora vicino la finestra la mattina presto, in modo che assorba l’umidità nell’aria.

Esistono tanti modi per conservare il tabacco, ognuno modificato dall’esperienza e dai gusti personali. L’importante a mio avviso, è quello di dedicare una manciata di secondi al giorno per curare il trinciato in modo da gustare sempre un prodotto degno e gustoso, poi ogni metodo di conservazione va bene purché funzioni! :D

E voi quali tecniche adoperate per conversare i vostri tabacchi?

Dai un’occhiata qui: Amazon e eBay

GrowBow 60x60x120 CFL 125W Agro!
  • Ciao a tutti, ho comprato il barattolo di Chesterfield Water è ho notato che nel tappo c’è una spugnetta da inumidire. Sapete ogni quanto tempo bisogna inumidirla? Grazie

  • Paolo

    Ciao, ho acquistato anche io il barattolo proprio oggi. Innanzitutto c’è da dire che a differenza della versione in busta, il Chesterfield in barattolo è molto più fresco e umidiccio. Il dosaggio e l’intervallo di tempo non sono parametri standard, basta andare “a tatto”. Se noti eccessiva secchezza metti 3/4 gocce di acqua distillata nella spugnetta. Ogni volta che torna a essere leggermente secco ripeti il procedimento. Al posto dell’acqua puoi usare una buccia d’arancia. Se vuoi posso comunicarti per email ogni quanto effettuerò il procedimento, giusto per curiosità. Grazie a te! :)

  • Si ti ringrazio, eccoti l’indirizzo.
    rodsta@tiscali.it

  • Ma una busta di tabacco acquistata e lasciata sigillata, quanto può durare senza perdere le proprie caratteristiche?

  • Paolo

    Dipende dalle condizioni in cui è tenuta. I posti troppo umidi o caldi alterano più rapidamente le caratteristiche del tabacco, anche se è ancora sigillato nella confezione. Non so fornirti informazioni dettagliate ma per esperienza personale, non più di 2 o 3 mesi, poi il tempo inizia a farsi sentire :)

  • tampee

    salve per umidificare un pò il tabacco eccessivamente asciutto adopero talvolta uno spicchietto di mela comprensivo di buccia che rimuovo appena il tabacco si è un pò “ravvivato”, a qualcuno risulta questa tecnica appresa ai tempi del liceo ? acc…ormai una trentina d’anni fa per quanto mi riguarda !

  • Paolo

    Si si è una buona tecnica anche se personalmente preferisco versare due gocce d’acqua nella busta…non mi piace molto l’aroma dolce della mela :D

  • eddy130791

    scusa una curiosità, ma nel sottovuoto ci va la pietra umidificante? perchè ho appena buttato 15 gr di mc baren nero per colpa della muffa T.T

  • Ovviamente no :D altrimenti che senso avrebbe il sottovuoto? ahah

  • Giuseppe Vicedomini

    Se volete il massimo in termini di gusto del tabacco e conservarlo per bene fino a due mesi… il tabacco, contrariamente da quanto leggo qui sopra, deve traspirare, una volta levato dalla confezzione originale sigillata, in apposito cofanetto portatabacco in legno di pino, con indicatore dell’umidità relativa interna, e apposito umidificatore interno porta goccie d’acqua. Può essere acquistato su ebay, in qualche negozio per fumatori di sigari… io l’ho pagato 45 euro comprese le spese di spedizione… è capiente fino a 150 gr di tabacco… e una volta all’interno il tabacco matura, si mantiene ad un’umidità controllata dall’ igometro visibile all’esterno, che indica “secco, normale, umido, troppo umido”… il sapore rimane intatto, anzi migliora col retrogusto legnoso… non si va incontro alla formazione di muffa e cattivi odori, causati da una conservazione in barattoli a tenuta ermetica con varie spugnette e pietre… dopo tanti tentativi, secondo me è l’unico metodo certo per la conservazione naturale…

  • i barattoli a tenuta ermetica, vanno bene, ma fino ad un certo periodo di conservazione… secondo il mio parere, sempre scaturito da prove certe, per la conservazione del tabacco naturale, senza aggiunta di additivi umidificanti, quindi che si trova ad un’umidità relativa di circa il 15-18% all’acquisto nella sua confezione sigillata, una volta versato nel barattolo ermetico, deve essere aperto poche volte e assolutamente non bagnato da goccie d’acqua o altra soluzioni, perchè nel lungo periodo quest’ultime arrecherebbero muffa, anche se l’acqua è distillata, perchè i batteri si trovano nel trinciato… quindi la conservazione dipende dalla qualità della chiusura ermetica e dal numero di aperture del barattolo, preferibilmente da ridursi alle sole volte in cui si prende il trinciato dal barattolo… con questi accorgimenti la conservazione a chiusura ermetica mantiene fresco il tabacco fino a 10 giorni circa… oltre qualsiasi barattolo anche se chiuso per bene farebbe comunque e inevitabilmente seccare il tabacco…

  • Pece83

    io non ho mai tolto il tabacco dalla busta, anche perchè di media una busta da 20gr mi dura una settimana circa, l’unica volta che ho usato la pietrina è stata con l’american spirit (e solo verso la fine del tabacco che diventa polvere secca) ma con risultati pessimi (muffa). Invece ho un amico che fuma solo origines e a.spirit e li tiene in frigo..Questo mi lascia un po’ perplesso, non si umidisce troppo stando in frigo? mah :)

  • Paolo Sbaffi

    Ciao, io di solito conservo il tabacco (American Spirit o Origenes) in un barattolo di ceramica a chiusura ermetica, e lo apro poche volte perchè verso la quantità giornaliera che mi serve in un piccolo barattolo. Solo che ho notato che cambia sapore lo stesso dopo qualche giorno.(3-5 giorni). Qualche consiglio?

  • Paolo Sbaffi

    Risolto il problema: ho acquistato un barattolo di vetro della bormioli con chiusura ermetica molto più forte delle precedenti.
    Lo tengo in un cassetto e il tabacco si conserva benissimo.

  • E’ la soluzione migliore quella che hai adottato ;) senza agenti atmosferici il tabacco rimane invariato, ma basta un po’ di umidità o luce del sole e cambia piuttosto facilmente le sue caratteristiche originali

Sponsor

  • banner-clipper.jpg

I più votati

    Offerte

    • banner-thorinder.jpg
    • banner-ocb.jpg
    • banner-tune.jpg
    • banner-bong.jpg