Home » Consigli » Quali filtri scegliere?

Quali filtri scegliere?

Anche i filtri hanno un ruolo importante nella composizione della sigaretta rollata. Data la vasta scelta di filtri disponibili sul mercato è facile immaginare che ciascuno abbia caratteristiche e a volte anche sapori diversi, tanto che la scelta di quest’ultimi risulta decisiva quanto quella delle cartine.

Un filtro deve essere scelto principalmente per il suo diametro che può variare dai 4,5mm5mm5,2mm (Ultra-Slim), 5,3mm5,5mm (Extra-Slim), ai 6mm (Slim) e infine ai 7mm7,5mm8mm (Regular). Non consiglio questi ultimi a chi è alle prime armi o al fumatore medio perché troppo grossi, addirittura più grossi di quelli delle sigarette già confezionate: sono dei filtri per fumatori molto esigenti, considerando che con un diametro così largo entra una maggiore quantità di tabacco e si creano quindi più sostanze nocive, inoltre è impossibile rollare a bandiera per fumare meno carta.

Dopo la scelta del diametro bisogna decidere il tipo, ovvero incartati (lisci) o non incartati (ruvidi). È facile dedurre che i primi sono rivestiti da uno strato di carta e con cartine di Tipo A potrebbe essere più agevole rollare, mentre risulterà leggermente più impegnativo rollare con cartine di Tipo B a causa del minore attrito tra filtro e cartina. La mia scelta ricade spesso su quelli ruvidi, come i Rizla Slim da 6mm, ma in fin dei conti l’importante di un filtro è che faccia bene il suo compito, quello di filtrare appunto. Per questo motivo sconsiglio vivamente di acquistare i blocchetti di filtri di carta o ancora peggio di non adoperare nessun filtro: la quantità di sostanze nocive aspirate è decisamente maggiore. Inoltre in commercio ne possiamo trovare di tutti i tipi, addirittura aromatizzati alla ciliegia, al mentolo, con la carta colorata e anche carboni attivi, come i Gizeh e gli Swan.

Come al solito, il miglior consiglio è quello di provarne il più possibile e capire quale tipo faccia per noi. In linea di massima il sapore resta pressapoco inalterato, eccetto in alcuni casi particolari come gli aromatizzati appunto che mischiano al sapore del tabacco uno strato dolciastro di frutta, ma in fin dei conti è solo questione di praticità e abitudine.

Per iniziare consiglio di adoperare dei filtri non incartati e dallo spessore di 6mm, che risultano più agevoli nel rollaggio rispetto quelli da 4,5mm, che sono leggermente più piccoli e più difficili da controllare con le dita. Insomma basta fare un giro al tabacchino e sbizzarrirsi nella scelta. E voi quale adoperate di solito? :)

Acquistabili su: Amazon e eBay

GrowBow 60x60x120 CFL 125W Agro!
  • Interessantissimo post, non sapevo assolutamente ci fossero filtri aromatizzati..
    Io rimango comunque affezionato agli OCB da 6 mm, non ho mai capito come si possano rollare sigarette larghe come un grissino con i filtri da 4mm..
    Ciao!

  • Antonio

    Bel post dettagliato e tutto, io usavo gli ocb ho provato a comprare i rizla slim ma sinceramente mi trovo meglio con gli ocb perchè tirano un pò di più :D

  • Concordo sugli OCB….in alternativa Smoking.

  • rizla da 6mm,assolutamente i migliori.

  • Uhm….ma ho l’impressione che con i filtri non incartati come i Rizla le dita si ingialliscano molto di più….sempre che il motivo sia quello…

  • Paolo

    Ebbene si, filtri li fanno anche aromatizzati, sono della Bull Brand e si trovano al mentolo e alla ciliegia. Ovviamente non sono filtri da usare quotidianamente, ma un paio di sigarette ogni tanto potrebbero anche essere piacevoli :D

    Personalmente non amo molto gli Ultra-Slim da 4,5mm, troppo piccoli, l’unico modo per fumare decentemente è rollare a cono. Poi ovviamente dipende dalla quantità di tabacco che usualmente si consuma

    Per quanto riguarda l’ingiallimento delle dita non credo sia qualcosa che riguardi i filtri, potrebbe anche essere, ma dopo tanti anni che fumo i ruvidi non ho mai constatato un fenomeno del genere! Anche perché effettivamente le dita sono a contatto con la cartina, non con la pelle, quindi se fosse un “problema” dei filtri, per logica dovrebbe ingiallirsi anche la parte di cartina attaccata al filtro

  • matteo

    RIZLAregular(8mm)_MACbARENnERO_REXbRAVO:tuttaLaVita.

  • Paolo

    Una bomba :D

  • Io personalmente preferisco gli ultraslim ruvidi della rizla, avvolti da cartine rizla silver, facile il rolling e bilanciata la fumata. Spesso e volentieri con i filtri più grandi ho più difficoltà a tirare, anche gli ocb non sono male

  • Con i secchi Rigorosamente ultraslim e cartine swan light, con il nero o il van nelle regular e Rex bravo… Certo che le swan light sono fantastiche… Ieri le ho provate anche con il van e il risultato é stato ottimo, non coprono il sapore del tabacco, non si spengono troppo rapidamente, durano molto di piu delle cartine a e non mi fanno entrare mal di testa (effetto invece normale x me con le rizla silver). Penso che saranno le mie cartine x tutti i tabacchi nel futuro…

  • @Rustik provato da un’amico dalla Svizzera il perique-blend della NAS mmmmmmm senza parole se lo trovassi in Italia quel tabacco FOREVER !!!!!!! Tu @Rustik l’hai mai provato? e tu che nesai una piu’ del diavolo ehehehe forse tu lo sai se si trova qualcosa in Italia? Me sa’ che tocca anda’ in Svizzera a farsi na’ bella scorta……..

  • Il perique è il miglior tabacco che abbia mai fumato!!! Quel retrogusto ferroso, quel deciso pizzicore sulla lingua, quel sapore speziato che sembra esplodere ad ogni boccata… Concordo verymax, è inarrivabile… Se poi lo provi sorseggiando un rum caroni dell’82 raggiungi l’estasi, fidati… Ma in Italia non si trova purtroppo :( a me lo ha portato un amico dall’olanda…. E tutte le volte che miei conoscenti vanno all’estero devono portarmene una busta :) loro portano il tabacco e in cambio offro un bicchiere di rum da mille e una notte… Dimenticavo, il perique si sposa da dio anche con i rum agricoli xo tipo un clement 10 anni… Secondo me stacca di brutto anche il senza nome nero….

  • adriano

    Penso che le dita ingialliscano x colpa della cartina..ultimamente ho provato le nuove rizla micron che sono ultrasottili e le dita mi diventavano non gialle ma arancioni!!!

  • lia

    ciao a tutti udite udite NELLA MIA TABACCHERIA A SIRACUSA IN VIA A. DE GASPERI 2 E’ ARRIVATO LO YUMA ORGANIC.VI ASPETTO

  • x le dita gialle dipende anche molto dal filtro , se si usa un filtro incartato le dita si ingialliscono di meno al contrario di uno non incartato , anche le cartine giocano la sua parte, una cartina ad alta densità A fanno traspirare meno esalazioni , ma la cosa che fa diventare di più le dita gialle e da come si mantiene la sigaretta , se la mantieni troppo avanti (sulla cartina) o troppo dietro le dita si ingialliscono di più e di molto se la tieni verso il basso il fumo passivo te le fa gialle in un attimo…

    rimedi usare i bocchini di plastica ha chi non danno fastidio , lavare spesso le dita e qualcuno mi diceva olio di oliva ma su questo non confermo..

    e con le dita gialle vi do un buon anno a tutti ^_^

  • Dita Gialle: usate un buon dentifricio di quelli sbiancanti, superiore al limone, non solo efficace più di quest’ultimo per quanto riguarda il togliere l’odoro dalle mani ad esempio per chi ama mangiare il gamberone con le mani o altre buone pietanze che lasciano uno sgradevole odore nelle mani, ottimo anche per le macchie di sigarette, da spalmare un pò sulle mani e strofinare bene almeno una volta al giorno.

  • @Drepanum , eccezionale grazie per il consiglio, il dentifricio sbiancante è davvero un portento per le odiose macchie gialle sulle dita.

  • Paolo

    Grazie dell’ottimo consiglio, personalmente non ho mai avuto problemi di ingiallimento delle dita, ma ho visto dei casi in alcuni conoscenti ed ero curioso di conoscerne la causa, ma ancora non capisco se dipende unicamente dalla pressione delle dita sul filtro oppure da una sorta di ipersensibilità nella pelle. Devo documentarmi :)

  • @ Drepanum, grazie mille :) Col trinciato io sto avendo problemi di ingiallimento delle dita e delle unghie: ho tentato con limone e bicarbonato insieme ma senza risultati. Dopo aver letto il tuo commento ho subito fatto la prova con il dentifricio sbiancante e visto subito notevoli miglioramenti :) Un consiglio tutto femminile, però: siccome il dentifricio (contrariamente al limone e al bicarbonato) secca la pelle, meglio tenere a portata di mano una crema idratante ;)

  • Paolo

    Fantastico, mi avete dato spunto per il prossimo articolo insomma :D

  • Ciao, sono nuovo, beh di filtri ne ho provati di tutte le marche però solo uno mi ha fatto innamorare, erano gli SWAN EXTRA SLIM, associati alle REX e tabacco PUEBLO, un insieme incredibile, poi un anno fa circa il mio fornitora di accessori per tabacco mi ha detto che la swan non importa più in italia i filtri extra slim, una gran perdita. la cosa che ricorderò sempre è che avevano una grandissima resistenza all’umidità, difficilmente davano problemi di tiraggio perchè umidi, al contrario dei bravo rex extra slim che utilizzo ora. se qualcuno di voi ha notizie di dove trovarli me lo dico, sono sempre pronto a prenderne un paio di scatole di scorta per gli anni a venire.

  • Francesco

    Ragazzi scusate, ho una curiosità…Secondo voi potrebbe essere una scelta valida comprare i tubi vuoti o conviene comunque comprare filtri e cartine?
    Lo chiedo perchè penso che coi tubi si risparmi visto che una scatola di filtri Rizla Slim l’ho pagata 2 euro (voi la comprate a meno?) e una confezione di cartine Bravo 0,50 euro.
    Ad esempio, i tubi Rex Bravo suppongo utilizzino proprio le cartine Rex Bravo più un filtro in cotone (che va bene di qualsiasi marca in quanto non incide sul sapore a meno che non sia aromatizzato) oppure le cartine di questi tubi sono più scadenti di quelle confezionate? Insomma vi chiedo quelli che sono i vantaggi/svantaggi dei tubi

  • Francesco

    Certo che “quelli che sono i vantaggi/svantaggi” non si può proprio sentire/leggere…Riformulo in italiano :-)
    Quali sono, secondo voi, i vantaggi/svantaggi dei tubi?

  • Paolo

    Secondo me non si tratta di vantaggi o svantaggi ma di praticità personale; magari con i tubi risparmi pure (io i filtri Rizla Slim li pago 1,50€ di solito, per le cartine dai 0,40€ ai 0,60€) ma l’importante è vedere come ti trovi a intubare il tabacco, o se preferisci rollartela :D Se proprio vogliamo parlare di svantaggi secondo il mio personalissimo parere sono questi: I tubi hanno le dimensioni delle sigarette normali, quindi fumi di più rispetto una sigaretta rollata, bisogna comprare l’apposita macchinetta per riempirli, non hai molta possibilità di scelta sul tipo di carta. Rollando puoi mettere a tuo completo piacimento la quantità di tabacco, puoi scegliere le cartine che preferisci (anche dello stesso tipo) e soprattutto richiedono meno pazienza e tempo. Convieni con me? :D

  • Francesco

    Sì certo sono d’accordo sulla scomodità di doverli riempire con la macchinetta e sulle dimensioni che ti portano a fumare più tabacco per sigaretta…Per quel che riguarda il tipo di carta penso non ci siano problemi se si fuma sempre lo stesso tipo di tabacco, ovvero sempre umido o sempre secco…Ad esempio nel caso dei tubi bravo, suppongo siano fatti con le cartine bravo di tipo A, per cui se uno fuma sempre tabacchi semi-umidi o umidi, dovrebbero andare bene sempre…Ma questa è una supposizione perchè è possibile che le cartine dei tubi siano più scadenti di quelle comprate

  • Io uso i tubi per portarmi sigarette già pronte quando sono fuori casa. Avevo provato a pre-rollare un certo numero di sigarette prima di uscire ma la sigaretta rollata fumata a distanza di tempo secondo me cambia sapore radicalmente. Per rollare uso sempre cartine tipo A, Rex Bravo oppure OCB/Smoking Orange, per i tubi gli OCB o gli Smoking e ho l’impressione che tra le cartine e i tubi qualcosa di diverso ci sia. Come ho detto prima, una sigaretta pre-rollata se non la fumo entro un breve lasso di tempo la sento completamente diversa da quella rollata e fumata subito, con i tubi a volte mi capita di fumare sigarette fatte da giorni senza avvertire nessuna differenza.

  • Paolo

    E’ così Rossella, quando rollavo le sigarette e le fumavo a distanza di qualche ora il sapore era radicalmente cambiato. Per questo preferisco sempre fumare subito dopo aver rollato :)

    Ad ogni modo è questione di comodità alla fine. In termini di tempo nella preparazione riscontrate grandi differenze?

  • Francesco

    Io non ho mai provato i tubi…Ho chiesto proprio per avere la vostra opinione ed eventualmente comprarli al prossimo giro al posto di prendere filtri e cartine…
    Grazie Rossella per la tua opinione e ti chiedo come ultima cosa se il filtrino dei tubi è più piccolo (come altezza del cilindro)

  • @ Figurati Francesco :) I filtrini dei tubi hanno la stessa altezza dei filtrini che si usano per rollare. Sono solo leggermente più piccoli di diametro rispetto ai filtri regular.

    @Paolo, in termini di tempo io non trovo grandi differenze. L’unica difficoltà è capire quanto tabacco usare e quanto pressarlo, altrimenti il tubo o si riempie poco o la slitta della macchinetta (se si usa troppo tabacco e lo si pressa in modo eccessivo) non scorre. Ma basta prenderci la mano e tutto e si risolve :)

  • Paolo

    Forse dovrò fare un altro tentativo con i tubi, giusto per constatare un paio di differenze in più. Non credo di passarci mai definitivamente, però per cultura personale è bene fare un altro paio di tentativi, anche magari a riempirlo minuziosamente a mano :D dovrei riuscirci vero?

  • A passare ai tubi in via definitiva nemmeno io ci penso, manco lontanamente. Li trovo solo comodi se so di dovermi trovare in situazioni in cui non posso o non ho il tempo di rollarmi una sigaretta.
    Quanto al fatto di riempirli a mano…be’, questa la vedo un po’ complicata….però, se provi con un tabacco leggermente umido e se non ti viene una crisi di nervi a metà del primo tubo, forse forse… :D

  • @ Paolo, comunque, io ho due macchinette riempitubi: la mia Enjoy e una Rizla che mi ha dato un amico (voleva passare al trinciato ma ha rinunciato subito perchè ha deciso che non esiste niente di meglio di una Marlboro preconfezionata). Se riusciamo a incontrarci a Cosenza te la do: non ha senso che ne compri una se vuoi usarla solo per fare delle prove. Fammi sapere :)

  • Paolo

    Grazie Rossella, gentile come al solito :D scrivimi nel form di contatto così magari ci organizziamo subito dopo che mi arriva….lo Yuma! Finalmente sono riuscito a trovarlo, appena mi perviene ti informo subito e ci vediamo per la degustazione :D

    Riempire a mano è fattibile, ma molto noioso, si perde troppo tempo però il risultato è davvero ottimale :D

  • gra

    Ciao ragazzi! Dall’ultimo aumento delle sigarette mi è preso il ghiribizzo di passare al tabacco….. visto che per biografici motivi non so rollare (e non ho nemmeno la pazienza di iniziare) avrei deciso di provare coi tubi e relativa macchinetta… Qualcuno di voi a idea di quante sigarette si fanno, approssimativamente col 30 grammi?
    Grazie in anticipo

  • gra

    P.s. Ovviamente l’ “a” era un “ha” !!!!

  • una domanda ma tra rollare amano e con la macchinetta cè qualche differenza nella consistenza?o meglio la fumata è uguale?

  • Considera che in linea di massima in un tubo riempito ci va circa un grammo di tabacco, quindi con 30 grammi ne fai 30-35. Comunque anche io, i tuoi stessi motivi, non so rollare e ho iniziato con la macchinetta riempi tubi…poi, soprattutto per fumare di meno (perchè alla fine, se non ti gestisci bene la cosa, con i tubi riempiti è come avere il pacchetto di sigarette sempre a portata di mano) mi sono cimentata con la macchinetta per rollare (quella di metallo che fa anche da porta tabacco): dopo qualche tentativo sono diventata bravissima!!! :D Per cui adesso quando sono a casa, rollo; quando esco, mi porto i tubi riempiti. :)

  • @Gra, la mia precedente risposta era per te :)
    @Ringo, per macchinetta intendi la riempi tubi o quella che rolla?

  • quella che rolla,sai che non so nemmeno sosè la rimpitubi?

  • Rossella

    @Ringo, tra rollare a mano o con la macchinetta, l’unica differenza è che con la macchinetta è più facile e la sigaretta ti viene praticamente perfetta :) Non puoi sbagliarti sulla quantità di tabacco da usare, perchè hai una piegatura dove metti il filtro e il tabacco, quindi per forza ti rendi conto se il tabacco supera la larghezza del filtro ;) Se vuoi provare con la macchinetta, ti consiglio di prendere quella in metallo, tipo scatoletta, così ti fa anche da porta tabacco, filtrini e cartine. E prendine una di quelle che hanno la regolazione per usare i filtri slim o i regular e te la regoli sui filtri che usi tu.
    La macchinetta riempitubi invece si usa per riempire le sigarette vuote…ma rollare è più divertente ;)

  • grazie per la delucidazione,sei sempre molto gentile.ti chiedo un ultimo consiglio,sto usando cartine rizla dal pacchetto grigio ma mi sembrano un pò spessine come carta,cosa potrei usare come cartine più leggere,più fini,per gustare al meglio il sapore del tabacco.cosa si intende per cartine di tipo a o b e che differena cè?

  • gra

    Grazie davvero Rossella…..oggi (senza aver visto qui) avevo già preso la rollante, ma poi mi son fatta abbindolare dalla riempitubi all’ultimo minuto….che casinooooooo! già capito che domani vado a prendere l’altra :)

  • Rossella

    @Ringo, sulle cartine purtroppo non sono la persona giusta per darti consigli, visto che uso solo quelle di tipo A :) Comunque c’è un articolo di Paolo nel blog che parla proprio della differenza tra cartine. Ti posto il link:
    http://www.smokestyle.org/consigli/la-differenza-tra-cartine/

  • Rossella

    @ Gra, figurati :) Comunque, avere a disposizione anche la riempi tubi torna sempre utile…La situazione in cui non hai tempo o modo di rollare una sigaretta capita sempre, soprattutto per una donna :) Te l’ho detto: io ho iniziato con la riempi tubi, anche perchè ero convinta che quella per rollare non sarei mai riuscita a usarla, poi mi sono fatta coraggio e ho comprato anche quella ;) . Giusto un po’ di difficoltà con le primissime sigarette, ma poi ci ho preso subito la mano ;)

  • gra

    Grazie! no no usare la so usare di sicuro: quando ci fu la “carestia” nel ’92 ne comprai una per rollarmi quel po’ di tabacco di pipa che avevo in casa ;)
    (per chi non ricordasse: nel 1992 ci fu un lungo periodo in cui l’ente tabacchi era in sciopero e dai tabaccai non si trovava più niente da fumare)

    E che cartine mi consigli?

  • @Gra, eccome se me lo ricordo quel periodo!!! Fu tra novembre e gennaio e a un certo punto poco ci è mancato che mi fumassi pure la paglia del presepe!!! :D
    Per le cartine vedi il link che ho messo nella risposta a Ringo…io mi sono orientata leggendo quel post ;) Comunque io, uso solo cartine tipo A, quelle bianche, che fanno effetto sigaretta…sai com’è: le abitudini!!! ;)

  • Paolo

    Rossella ormai durante i miei brevi periodi di assenza prendi benissimo il mio posto :D Anzi, sei stata più chiara e lungimirante di quanto sarei stato io ;)

    Mi permetto solo di aggiungere qualche piccolo consiglio sulle cartine: premettendo che è importante fumare le cartine che piacciono di più, consiglio di provare le Rizla Micron per le trasparenti e le Rex Bravo per le bianche. A livello di spessore sono tra le più sottili e inoltre non alterano molto il sapore del tabacco come capita con altre cartine.

    Per tubi e macchinette da rollare ormai te ne occuperai tu cara Rossella, io riconosco di essere piuttosto ignorante in materia…ho sempre preferito la via “artigianale” :D

  • Rossella

    Insomma, a me tocca la parte “tecnologica”!!! Ahahahahah :D
    Più che volentieri: per quel poco di esperienza che ho, sono a disposizione tua e degli amici di questo sito :)
    Grazie per i complimenti…ma non penso di meritarli: siamo in un ritrovo? E allora siamo tutti insieme a darci una mano. :)

  • Paolo

    Li meriti e basta :D ormai sei l’addetta alla sezione Hi-Tech quindi devi beccarti anche i complimenti ;D

  • poldo

    il cognato di mia sorella lavora nello stabilimento rex (bravo) e mi ha assicurato che il processo produttivo è realmente certosino e non usano materiali nocivi, al 100% a norma

    in realtà è una cartiera (fanno + che altro tovaglioli di carta) però 1° è italiana, 2° le cartine bravo portano fortuna :-)

  • Paolo

    ahah meglio così allora :D ricordo che la prima volta che le ho acquistate pensavo che fossero tutte rosa le cartine! Invece era solo la prima carta indicativa ahah

  • Edo

    Ciao a tutti innanzitutto!
    Dunque, filtri…
    Con il chester original mi sono trovato bene con filtri rizla ultraslim e cartine tipo b… Ottimo a qualunque ora, ma per il dopo pranzo filtro rizla regular!!!
    Ora sono alla seconda sigaretta di mac baren bianco…
    Cartina b, rizla silver, filtro ultraslim di cui sopra, buon sapore, ma non troppa soddisfazione… Con il filtro regular, la soddisfazione è aumentata enormemente!
    A questo punto non resta che provare il mac baren bianco con cartina a, sempre alternando i filtri, per trovare la combinazione migliore…
    E provare poi il mac baren nero e il van nelle!!!

  • Paolo

    Questi ultimi due te li consiglio vivamente con cartine A, in particolare Rex Bravo o Smoking Orange..se provi filtri Regular + Rex Bravo + Mac Nero preparati a fumare una GODURIA ;D

  • Luca

    Ho provato le smoking orange… Odiose…

    Al momeno mi manterrò fedele alle Rizla micron, con filtro slum rivestito , quelli non rivestiti sono più comodi da rollare, ma mi si scaldano tra le dita e danno un fastidio osceno :)

  • Alessandro

    se fumi da 8 con mac nero , penso che di vita te ne sia rimasta poco

  • Alessandro

    ragà le dita gialle sono imputabili al filtro…..i rizla sono come spugne porose e impregnano tutto il finale della siga di scarto da combustione, in più se aggiungiamo le cartine sottili queste vengono trasmesse 5 volte più facilmente alle dita.
    quindi per evitare ….filtri cartati tipo OCB e cartine tipo A (rex bravo)

  • ottolo

    Io consiglio cartine Smoking Brown (non sbiancate e quindi senza cloro) con filtri Bravo Rex slim (6 mm.) tipo Extra lunghi (20 mm.) se poi rollate anche al contrario di carta ne fumate soltanto quello che serve. Un saluto.

  • Ragazzi io uso i ritzla slim da 6 con cartine rizla micron, solo che ho un problema. Verso metà sigaretta il filtro inizia a rimpicciolirsi e a far fatica a tirare. a cosa può esser dovuto?
    ah, io uso solo ed esclusivamente MAC BAREN

  • I Mac sono tabacchi umidi, non vanno proprio d’accordissimo con cartine di tipo B come le Micron, ma tralasciando questo piccolo dettaglio, prova a rollare “più delicatamente”, a mettere un po’ di tabacco in più e a non pressare troppo. Probabilmente il filtro si rimpicciolisce oltre che per l’umidità assorbita anche per il fatto che ti viene da tirare con maggiore forza…fai una prova rollando diversamente e facci sapere ;)

  • fireleaf

    @Federico Persinotto,oltre al consiglio di Paolo, mi permetto di suggerirti un bel filtro regular (rizla o ocb) iltutto avvolto in cartine di tipo A,,a mio avviso rex bravo sono le più indicate.
    Mac Baren ringrazierà e in cambio di regalerà una fumata con i fiocchi…..specialmente il nero
    ciao

  • Assolutamente! Però aspetta…bisogna avvisare che la combinazione Rex Bravo + filtri 8mm + Mac Nero è una bomba per chi non è abituato :D il gusto che regala è sicuramente unico però!

  • Fabio

    Buongiorno, chiedo scusa per la mia supponenza, ma credo vi sia un errore nel post. I filtri ultra-slim e quelli extra-slim sono invertiti. Ad esempio, gli ultra-slim Rizla e OCB sono da 5,7 mm.
    Gli extra-slim OCB sono invece da 5,3 mm (i Rizla credo non esistano in questa dimensione, non li ho mai visti e sul sito non ci sono).

  • Ciao, diciamo che non ci sono nomi standard per definire la dimensione in quanto ogni marca adotta il proprio (alcuni usano per esempio “superslim”). Ad ogni modo io ho preso come riferimento i filtri Swan, che sono Extra slim da 5,3mm e 5,5 e Ultra slim da 5,2mm :)

  • Alex-power of Smook

    Buongiorno …..cerco da un pò di tempo dei filtrini(per rollare sigarette) con la capsula dentro possibilmente alla menta e non al mentolo ( la menta è più buona )…riuscite a darmi il link del sito dove posso comprarli?inoltre devono essere molto diciamo gustosi, GRZ :D

  • Non ricordo di averne mai provati alla menta, ma solo al mentolo…prova a cercare quelli della ZEN :)

  • Cicici

    Ho comperato i filtri della OCB non sbiancati e non mi pare filtrino decentemente come quelli più morbidi e bianchi, come per esempio i Rizla, i Mascotte, i Gizeh e Clipper, che ho provati sia slim che ultraslim. Gizeh e Rizla li ho saggiati anche con i carboni attivi e non alterano affatto il sapore, ma i Gizeh ai carboni sono decisamente di alta qualità.

Sponsor

  • banner-clipper.jpg

I più votati

    Offerte

    • banner-thorinder.jpg
    • banner-ocb.jpg
    • banner-tune.jpg
    • banner-bong.jpg