Home » Consigli » Quante sigarette per non avere problemi di salute?

Quante sigarette per non avere problemi di salute?

Quante sigarette fumare per non avere problemi di salute?

Sicuramente è una delle domande che qualsiasi fumatore incallito si è posto almeno una volta nella vita: ma quante sigarette si possono fumare per non avere problemi di salute? Sarebbe il sogno di ogni fumatore sentirsi dire “tutte quelle che vuoi”. Ma tutti sappiamo, e come gli stessi pacchetti di sigarette e i media tendono a ricordaci, fumare fa male e i rischi connessi alla salute sono molteplici. Dunque la risposta potrebbe variare in base alla malattia che si vuole evitare.

Se si vuole sapere quante sigarette si possono fumare per evitare il rischio di cancro la risposta più corretta è: nessuna. Le sostanze cancerogene, infatti, non hanno una soglia o un dosaggio sotto il quale è sicuro che non ci saranno effetti che porteranno poi a contrarre il tumore. In questo caso l’unica cosa che si può affermare è che il legame tra la sostanza e il rischio di cancro è legato al numero di esposizione della sostanza alla persona. Ma non solo. Anche le condizioni ambientali influiscono molto. Fumare in una grande città per esempio, comporta che il fumatore non solo si riempie i polmoni di fumo “volontario” ma anche di tutto quello “involontario” correlato alla grande città, quindi le probabilità di contrarre patologie aumenta notevolmente.

Se invece si vogliono evitare rischi di danni infiammatori, come danni ai bronchi ad esempio, si può tenere sotto controllo il dosaggio di sigarette. Più è alto il numero di sigarette che si consumano e maggiore sarà grave l’entità del danno e la possibilità di averne. Per esempio durante la stagione dei raffreddori e delle influenze bisognerebbe abbassare drasticamente il nostro consumo quotidiano di sigarette proprio per evitare di contrarre le malattie stagionali a causa dell’infiammazione delle vie aeree.

Alla luce di tutto ciò, non esiste un numero preciso di sigarette consigliate per non avere problemi di salute, ma se fumate 20 sigarette al giorno, non aspettatevi di avere i polmoni lindi e puliti. Se eliminassimo tutte le sigarette consumate per abitudine e riducessimo il numero delle sigarette a quelle che effettivamente vogliamo fumare, senza dubbio i nostri già malandati polmoni ci ringrazierebbero.

Se non riusciamo o non vogliamo smettere di fumare, possiamo comunque limitarne il consumo. Piuttosto che fumare per abitudine, limitiamo gradualmente il numero di sigarette. Poniamoci un obiettivo. Se per esempio fumiamo 20 sigarette al giorno, preffisiamoci di arrivare a 10 nel giro di 60 giorni e a 5 nel giro di 4 mesi. Si tratta di abitudine in fondo e come qualsiasi abitudine, può essere cambiata con un po’ di buona volontà.

Consumando 5 sigarette al giorno non solo i polmoni ne “gioverebbero” ma soprattutto la gola e l’intero organismo ne trarrebbe beneficio rispetto a quando ne fumiamo 20 o più. Ogni volta che stiamo per accendere una sigaretta magari domandiamoci prima se ci va davvero di fumarla. Ne guadagneremo sia in salute che in termini economici.

GrowBow 60x60x120 CFL 125W Agro!

Sponsor

  • banner-clipper.jpg

I più votati

    Offerte

    • banner-thorinder.jpg
    • banner-ocb.jpg
    • banner-tune.jpg
    • banner-bong.jpg