Home » Notizie » Bambini e fumo passivo

Bambini e fumo passivo

Fumo passivo nei bambini

Spesso camminando per strada mi capita di vedere mamme tenere con una mano il passeggino dei bimbi e con l’altra la sigaretta, oppure papà che fumano accanto i propri figli, non curanti dei danni che stanno provocando loro. Forse molti pensano che essendo all’aperto, i pargoli non corrono pericoli e non risentono dei danni del fumo passivo. Ma non è così.

Secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità, il 62% delle donne fumatrici elimina del tutto le sigarette in gravidanza. Fino a pochi anni fa la percentuale arrivava al 12-13%, segno quindi che le campagne di sensibilizzazione hanno avuto effetti positivi. Ora però l’obiettivo, dicono gli esperti, è quello di mantenere il risultato anche dopo il parto e l’allattamento, sensibilizzando le donne, ma anche gli uomini, sui rischi del fumo passivo per lo sviluppo e la salute del sistema cardio-respiratorio del bimbo. Non tutte le mamme e i papà infatti, conoscono i rischi ai quali espongono i loro bambini, quando li lasciano respirare passivamente il fumo delle sigarette, all’aperto o in casa che siano. Studi effettuati hanno portato a delle conclusioni sconcertanti, il fumo passivo oltre a provocare danni al sistema respiratorio nei bambini, provoca danni anche alle arterie e porta un bambino ad essere più esposto in età adulta ad ictus o ad attacchi cardiaci. Le sostanze chimiche del fumo entrano nei vasi sanguigni e non permettono loro di espandersi e contrarsi correttamente. Il fumo passivo secondo alcune statistiche effettuate uccide più di 600mila non fumatori.

Poi si sa, gli organi dei bambini in quanto ancora non formati completamente, sono più vulnerabili e possono subire danni irreparabili. Inoltre i bambini assorbono più sostanze nocive dall’aria, in quanto respirano due o tre volte in più rispetto ad un adulto. Pensate a una tipica giornata di sole al parco, quando vostro figlio è affianco a voi che corre e gioca e respira inconsapevolmente il vostro fumo di sigaretta. Se voi foste affannati per una corsa vorreste respirare aria pulita oppure il fumo passivo di qualcuno affianco a voi?

Il problema è grave e a mio avviso, le campagne di sensibilizzazione servono tanto quanto. Qua stiamo parlando di buon senso, cosa c’è da sensibilizzare? Sembra addirittura un paradosso che bisogni insegnare ai genitori a non fumare in presenza dei figli. Oltre i danni fisici a cui li esponete, che esempio date loro?

Questa è la mia visione, voi come la pensate?

GrowBow 60x60x120 CFL 125W Agro!
  • Rossella Crispini

    Come hai scritto tu, è una pura e semplice questione di buonsenso…

Sponsor

  • banner-clipper.jpg

I più votati

    Offerte

    • banner-thorinder.jpg
    • banner-ocb.jpg
    • banner-tune.jpg
    • banner-bong.jpg