Home » Notizie » Il tabacco in cialde: Ploom

Il tabacco in cialde: Ploom

Ploom

A partire da novembre 2013, nelle tabaccherie italiane compare il Ploom: un dispositivo digitale e dalla tecnologia innovativa, pensato ad hoc per gli amanti del tabacco.

Questo congegno differisce dalla sigaretta tradizionale perché, al suo interno, non avviene nessun tipo di combustione e, sebbene il suo aspetto sia più simile a quello della sigaretta elettronica, non ha niente a che vedere neppure con quest’ultima, poiché non contiene alcuna miscela liquida da vaporizzare.

Il segreto del ploom sta nelle Vapods, mini capsule in alluminio che racchiudono unicamente tabacco compresso; queste cialde, riscaldate fino ad una temperatura adeguata, attivano per conduzione quel processo di vaporizzazione che permette di gustarne il sapore. Il contenuto delle cialde Vapods è costituito da tabacco essiccato disponibile in una molteplicità di aromi, inoltre, il Ploom è un dispositivo tascabile che funziona grazie ad una batteria e si ricarica mediante cavo USB.

Dopo l’Austria, l’Italia è il secondo paese d’Europa a lanciare il prodotto per iniziativa dell’azienda multinazionale JTIJapan Tobacco International – proprietaria anche di Camel e Winston che, inizialmente, ne dispone la vendita in circa 600 tabaccherie tra Roma e Milano.

Il brevetto, invece, sembra appartenere a due studenti dell’Università Stanford di San Francisco in California – l’uno fumatore e l’altro non fumatore – che, nel 2004, riflettono in merito alle loro divergenze sul tema “sigarette“.
In una piccola stanza dipinta di arancione, sostenuti dall’università, James e Adam decidono di lavorare per creare un’alternativa comune a chi ama e a che odia il fumo, realizzando un modo del tutto nuovo per degustare il tabacco, il Ploom.

In attesa di provarlo chiedo a voi di esprimere un vostro giudizio qualora abbiate già provate questo nuovo marchingegno. C’è chi sostiene che il gusto di tabacco si avverte decisamente poco e che non regalano un piena soddisfazione. E’ davvero così?

GrowBow 60x60x120 CFL 125W Agro!
  • Imad

    Da appassionato di tabacco in generale lo proverei. Ho visto sul sito che lo starter kit costa 65,95 $,che a mio parere è un prezzo alto. Infatti bisogna anche considerare il prezzo delle ricariche, il prezzo base del trinciato al kg attualmente è 180 €. Il prezzo al kg del tabacco contenuto all’interno delle capsule è addirittura 1.666,67 €

  • Francesco D’Urso

    Sul prezzo alto dello starter kit sono sulla tua stessa lunghezza d’onda. Sul prezzo del tabacco non tanto, bisognerebbe vedere quanto tabacco contiene una capsula e quante fumate consente.

  • Francesco D’Urso

    Girando sul sito ho visto che le capsule vengono vendute in confezioni da 12 a 9 dollari…quindi circa 6,5€. Adesso ci sarebbe da chiedersi se 12 capsule corrispondono a 24 sigarette, in questo ci sarebbe un solo vantaggio x la salute (forse).

  • Marco Bellò

    Da fumatore sicuramente lo proverei, ma solo a patto di non doverlo comprare. Non credo che una cosa simile possa sostituire il trio cartina filtro e tabacco sul lungo periodo

  • Alex Neko

    E’ un modo per fa fallire il mercato dei svapo e far chiudere i negozi e piccole imprese di svapo. cosi rimane in tabaccheria con prezzi 100 volte il prezzo di produzione e tasse al 99%

  • Marco B

    Parlando con chi l’ha provato mi ha assicurato che è una fumata totalmente diversa dalla sigaretta, classica o elettronica che sia. Non si fuma a petto a rischio di conati. Si potrebbe dire che si avvicini più alla fumata da pipa, nemmeno a quella da sigaro. Quindi è proprio un modo nuovo e diverso di degustare il tabacco.

  • Tonty

    Il costo del device è di 29 € invece il pacchetto da 12 capsule costa 5 € all’incirca con una capsula si fanno 15 minuti di fumata continua.io l’ho provata ed effettivamente è un modo di fumare diverso ma a mio avviso molto buono.

  • roby

    hahahaha e questa cosa sarebbe ??? l’alternativa del monopolio alla sigaretta elettronica ? fortunatamente ho smesso di fumare le analogiche da un bel po’ (prima fumavo trinciato ) e non rimpiango niente….anzi. ad ogni modo lo proverei se non costasse un botto.

  • Francesco D’Urso

    Bhè….varrebbe la pena provarlo..peccato che dalle mie parti non si trova e non si troverà per ora :

  • andrea morgana

    L’ho visto in tabaccheria al costo di 30 € il kit. La confezione di tabacco costa 5 € × 12 capsule. Dicono che ogni capsula corrisponde a 5 sigarette o pari a 40 min ti fumata. Il costo non mi sembra alto …. l’idea ricorda un narghilé ,ma non lo ancora provato

Sponsor

  • banner-clipper.jpg

I più votati

    Offerte

    • banner-thorinder.jpg
    • banner-ocb.jpg
    • banner-tune.jpg
    • banner-bong.jpg