Home » Notizie » Le sigarette e il contrabbando

Le sigarette e il contrabbando

Le sigarette e il contrabbando

Da sempre, nell’immaginario collettivo, il fenomeno del contrabbando è strettamente legato al commercio illegale delle bionde, le sigarette tanto amate dagli italiani. Gli anni Novanta sono stati gli anni d’oro del contrabbando, che successivamente, dal 2004 in poi, è progressivamente passato in sordina, al punto che quasi sembrava scomparso, un fenomeno che ci si augurava fosse in via di estinzione.

In realtà il contrabbando di sigarette è sempre esistito, ed è notizia degli ultimi mesi che attualmente sta riprendendo vigore, tornando ai livelli di un tempo anche per colpa della crisi economica che da anni ormai affligge l’Euro zona, senza peraltro accennare a passare. Per cercare di recuperare soldi nelle casse dello Stato, il Governo ha continuato ad aumentare il prezzo delle sigarette: oggi comprare un pacchetto di bionde per molti è un vero e proprio salasso, per cui il fumo è diventato un vizio da ricchi, come mai prima.

Ecco allora che torna in auge il mercato nero delle sigarette importate illegalmente in Italia: oggi, infatti, sulle bancarelle di molti mercati nostrani è possibile comprare a prezzo nettamente ribassato pacchi di sigarette importati grazie al contrabbando; non sono esenti da questo fenomeno nemmeno le sigarette elettroniche, anch’esse “clonate” dalla malavita organizzata.

Il prezzo basso può far gola, ma è importante pensare che acquistando anche un solo pacchetto di sigarette contrabbandate si commette un reato e si alimenta un mercato che ci danneggia sia in termini economici che in termini di salute. Pensate per esempio che per “allungare” le sigarette e guadagnarci ancora di più, potrebbero metterci dentro sostanze potenzialmente tossiche insieme al tabacco e quindi rendere ancora più nociva una sigaretta che già di per sé, bene non fa. Per non parlare delle e-cig che possono essere contraffatte piuttosto facilmente e sono ancora più pericolose in quanto le componenti elettroniche, se non adeguate e sicure, potrebbero esplodere o contenere elementi nocivi che verrebbe direttamente inalate nell’organismo.

La soluzione non è quella di rivolgersi al mercato nero, bensì di iniziare a fumare con parsimonia e soprattutto per puro piacere anziché per semplice vizio. E’ difficile, lo so, ma oltre a guadagnarne a livelli economici, se ne guadagnerà soprattutto in salute. Voi che idea avete a riguardo? 

GrowBow 60x60x120 CFL 125W Agro!

Sponsor

  • banner-clipper.jpg

I più votati

    Offerte

    • banner-thorinder.jpg
    • banner-ocb.jpg
    • banner-tune.jpg
    • banner-bong.jpg