Home » Notizie » Sigarette rollate: più nocive delle confezionate?

Sigarette rollate: più nocive delle confezionate?

sigarette rollate

La risposta é facile e immediata: fanno male in egual modo. In tutte le salse, il fumo fa comunque male. Passiamo troppo tempo a cercare giustificazioni e scuse per convincere gli altri – ma soprattutto noi stessi – che qualcosa che ci fa male in realtà possa avere diverse sfumature. Ma sappiamo benissimo che per quanto riguarda il fumo non c’é “naturale” o “biologico” che tenga. Fa sempre male.

Tornando alla domanda principale però, anche senza avere dati scientifici tra le mani, possiamo analizzare autonomamente ciò che fumiamo e fare un paragone tra le sigarette confezionate e le sigarette rollate.

Proviamo a proseguire oggettivamente partendo da qualche considerazione sulle due diverse tipologie. Il primo elemento distintivo è sicuramente la “carta” presente nei due diversi tipi di sigarette. Nelle confezionate si ha una carta molto spessa, ad altissima densità, che regala quel sapore corrotto al tabacco rendendolo più passivo e anonimo. Anche nelle sigarette rollate possiamo imbatterci in cartine del genere ma possiamo scegliere se utilizzarle o meno. Non é una scelta imposta. Ma soprattutto, sulle cartine per rollare le sigarette, non sono presenti i marchi impressi con inchiostro, tipici invece delle sigarette confezionate. Sembrerà strano ma la maggior parte di nocività é contenuta proprio in quella zona della sigaretta confezionata.

Anche i filtri fanno la loro differenza e anche in questo caso, con le sigarette rollate possiamo scegliere filtri diversi in base alle nostre esigenze o addirittura, realizzati con materiali diversi dall’acetato di cellulosa (vedi filtri ai carboni attivi) in grado di assorbire una maggiore quantità di sostanze nocive.

Per quanto riguarda il trattamento del tabacco, non possiamo affermare con certezza se il tabacco contenuto nelle sigarette già confezionate e quello venduto sfuso in confezioni subiscano gli stessi trattamenti, ma in linea generale possiamo affermare che le componenti che possono influenzare una maggiore o minore nocività sono quelle elencate poco fa.

Forse tutto questo discorso risulterà scontato e banale, ripetuto mille e mille volte ma pare che la disinformazione sull’argomento continui a tutt’oggi. E’ infatti di qualche giorno fa (6 Gennaio 2015) un articolo che mi ha colpito particolarmente ed ha come titolo “Attenzione alla sigarette rollate: producono più danni delle bionde originali” pubblicato su qui. Leggendo l’articolo non si capisce perchè le sigarette rollate facciano più male di quelle già confezionate, tant’è che l’autore dell’articolo si limita a scrivere “Le autorità sanitarie, però , tengono a mettere in guardia i giovani fumatori in ordine alle cosiddette sigarette rollate: pare, infatti, che questo tipo di sigarette arrechi maggiori danni alla salute, rispetto alle bionde tradizionali” e ancora “Attenzione allora alle sigarette artigianali, quelle rollate: fanno anche più male delle classiche” senza minimamente spiegare perchè le sigarette artigianali facciano più male delle classiche o quali siano le fonti che affermano tale notizia.

Non è per difendere le tanto contestate sigarette rollate, quanto piuttosto per esprimere un’opinione personale su chi scrive notizie senza nemmeno informarsi. Non traggo benefici dal difendere le sigarette rollate ma mi procura piacere combattere la disinformazione.

Ad ogni modo, fumare fa male e non iniziare è il miglior modo per smettere.

GrowBow 60x60x120 CFL 125W Agro!

Sponsor

  • banner-clipper.jpg

I più votati

    Offerte

    • banner-thorinder.jpg
    • banner-ocb.jpg
    • banner-tune.jpg
    • banner-bong.jpg