Home » Recensioni » Tabacchi » Camel

Camel

Il tabacco Camel

Camel, Camel, Camel. Stiamo parlando di una marca che i fumatori abituali di sigarette conoscono bene. Stiamo parlando di un marchio, che fondamentalmente chiunque conosce. Quindi le aspettative salgono, si pensa subito ad un prodotto di qualità, si viene un po’ fuorviati dal nome e dal logo del famosissimo cammello. C’è invece chi non si fa inibire e preferisce rimanere sul suo solito tabacco. Ma io voglio provarli tutti, perciò l’ho subito comprato!

La confezione mi è piaciuta immediatamente, con il suo giallo intenso e luminoso, la grafica ben curata e il simbolo del cammello stampato al centro della confezione. L’involucro è leggermente più resistente rispetto i soliti pacchetti in plastica morbida, presenta anche l’adesivo per attaccare le cartine. Comodo, anche se personalmente non ne ho mai fatto uso. Il metodo di chiusura è con la solita scomodissima linguetta adesiva.

Una volta aperto l’aroma del tabacco non colpisce granché. Emana un sentore fresco ma poco pungente, senz’altro percettibile ma con nessuna denotazione particolare. Il tabacco è chiaro, molto secco e con qualche imperfezione. Morbido in alcuni punti e più pressato in altri. E’ difficile rintracciare un’irregolarità di taglio del genere in altri tabacchi. Preso in mano si spezza in mucchietti, sembra come la sabbia bagnata che si asciuga al sole e se si tocca con un briciolo di forza si sgretola. Va sfilacciato parecchio per essere fumato decentemente, ma tutto sommato, non è nulla di complicato. Nel fumarlo, si rimane un po’ delusi. Il gusto è leggermente amaro e non molto piacevole, lascia la bocca alquanto pastosa, chiude le papille gustative e il retrogusto è piuttosto pesante e asciutto. Si che stiamo parlando di Camel, ma in effetti mi aspettavo qualcosa in più.

Una conclusione mediocre insomma, per un prodotto che poteva fare decisamente meglio di così. Questo Camel non ha nessun carattere particolare e nessuna qualità degna di nota, è un tabacco anonimo, quasi “fantasma“. Il sapore non è dei migliori e sicuramente esistono in commercio tabacchi secchi molto più validi. Non consigliato.

GrowBow 60x60x120 CFL 125W Agro!
  • Mi trovo ancora pienamente d’accordo! Stesse sensazioni all’olfatto e stessa delusione nel fumarlo! Ha un sapore “unico” che mi infastidisce alquanto ma che magari a qualcuno può piacere.

  • Paolo

    In effetti vedo diversa gente fumarlo, ma secondo me è per la fama delle sigarette già confezionate. All’inizio è normale immaginare che si tratti di un sapore simile a quello delle sigarette pronte

  • daccordissimo, credo che se lasciano questa ricetta andra’a morire questo tabacco.

  • Il blend è lo stesso delle sigarette confezionate… Lo sto provando adesso… Fumata debole e poco soddisfacente. Fatico a sentire il corpo, si percepisce un vago sentore di miele. Nessuna sensazione particolare… Per un handroller sono tempo e soldi sprecati. Mi pulisco subito la bocca con una bella fumata di nero

  • Nico

    Premetto che ho preso la busta da ieri ma quelle poche sigarette che ho fumato mi hanno abbastanza convinto. Appena aperta la busta profumava di miele, il tabacco era fresco, secco e dorato. La rollata mi sembra un po più difficoltosa rispetto ad altri trinciati ma forse è perchè sono un po inesperto ( da circa un mese sono passato ai trinciati) presenta molti rametti e foglioline e per rollarlo al meglio devo sfilacciarlo e “pulirlo” un bel po. Trovo il Camel un tabacco piuttosto leggero ( fumo quasi solo Pueblo) ma tutto sommato “passabile”. Lo consumo prevalentemente al mattino quando mi serve una fumata leggera anonima e poco invadente. Probabilmente mi piace perchè non ho provato nessun altro trinciato al di fuori del Pueblo e del Drum blu poichè il tabacchino del mio paese ha pochissimi trinciati e mi devo arrangiare.
    Saluti e complimenti per questo bellissimo blog davvero completo e ben fatto.

  • Roby67

    ave a tutti,mi allaccio alla recensione del camel in attesa della prova “Essential”.provato per 2 giorni,,,,,,,,il 3°,cestinato stamattina.Ennesimo virginia free(forse, nn sono convinto),amaro a metà sigaretta,mal di gola ,emicrania. mah…
    sarà che sono amante degli zware,e non apprezzo fino in fondo i virginia free additive, ma non lo comprero’ più,sul mercato c’è di meglio.
    peccato, dopo winston altro buco nell’acqua,anzi voragine.
    a voi è piaciuto?

  • Roby67

    errata corrige,avuto or ora conferma dei miei dubbi,l’essential camel non è virginia free, ma un A.B. non naturale,semi secco…… ho finito l’ultima sigaretta di sto tabacco lasciata in giacenza da stamattina,niente da fare non lo digerisco proprio………..

  • come secco?? io lo trvo molto umido

Sponsor

  • banner-clipper.jpg

I più votati

    Offerte

    • banner-thorinder.jpg
    • banner-ocb.jpg
    • banner-tune.jpg
    • banner-bong.jpg
    [%%LINKS%%]