Home » Recensioni » Tabacchi » Domingo Celeste

Domingo Celeste

Tabacco Domingo Celeste

Dopo l’ennesimo viaggio dal tabaccaio mi sono ritrovato di fronte l’espositore dei trinciati e questa volta ho deciso di provare la variante blend Celeste del Domingo, nonostante sia sempre stato molto reticente nei confronti della famiglia Domingo in quanto non gode di una buona reputazione e le prove che ho fatto personalmente non mi hanno certo entusiasmato. Ma veniamo a noi.

La confezione da subito l’impressione di essere decisamente economica: è di un celeste tendente al bianco, di carta morbida, quel materiale, per intenderci meglio, che si rovina nel momento stesso in cui si apre la confezione e che quando si tiene in tasca o in borsa o nel portatabacco diventa grossomodo una poltiglia di carta straccia, per essere proprio critici e un po’ cattivi!

Dopo averlo aperto il profumo di thè del tabacco mi ha subito colpito, fresco e gradevole. Il panetto è compatto ma presenta numerose imperfezioni. E’ facile da rollare anche sfilacciandolo leggermente. Il colore tende al chiaro, è piuttosto secco e filamentoso ed è una passeggiata rollarlo, anche i meno esperti non dovrebbero avere difficoltà. Dopo averlo fumato le aspettative prodotte dal buon profumo sono subito svanite però. E’ Leggero ma dal sapore amaro e dal retrogusto secco, lascia la bocca pastosa e amarognola, asciutta ed esigente di acqua. Ho provato una seconda confezione per eliminare il dubbio che si trattasse di una busta vecchia, ma il risultato non è cambiato.

In conclusione un tabacco deludente per i miei gusti, dal pessimo rapporto qualità/prezzo. Consiglio di provare altri tabacchi che a parità di prezzo sono decisamente migliori.

GrowBow 60x60x120 CFL 125W Agro!
  • Articles like these put the consumer in the driver seat-very imortpant.

  • Ciao Ho provato il tabacco Domingo originale 20g. In confeziona blu, fa schifo, migliore il Camel.

  • Paolo

    Nemmeno a me piacque il Domingo Original, senza dubbio è migliore il Camel ma non lo consiglierei come alternativa

  • tabacco che senza esagerare sono per palati privi di gusto

  • Paolo

    Già, devo provare il Natural, dicono sia il migliore tra i Domingo

  • A quanto la recenzione sul DOMINGO NATURAL? E’ il mio preferito, dopo aver fumato i diversi Natural e non solo ritorno sempre a questo Domingo Natural che nulla a che spartire con la linea della stessa famiglia Domingo o Arizona (Gryson) o a blasonate marche. Io lo trovo Buono, leggero, sa di sandalo, piacevole al palato, retrogusto dolce. Sapete meglio di me che non si devono accavallare i trinciati per apprezzare veramente la fumata, x il D.N. ancor di più essendo abbastanza leggero. Paolo aspetto il tuo VALIDO parere. Grazie. Se qualcuno rimane deluso non me ne voglia i gusti sono sempre un fatto strettamente personale e questo credo vale x tutto. Ciao

  • Paolo

    Hai ragione, è questione di gusti, l’importante è esprimere il proprio giudizio senza alcun timore e nella piena libertà :D

    Purtroppo ancora non sono riuscito a reperire una confezione fresca, ho trovato solo buste datate e preferisco aspettare ancora un po’ piuttosto che sprecare soldi inutilmente per un prodotto che comunque sarà alterato. A breve la recensione sull’Arizona Virginia, tu l’hai provato?

  • Si ho fumato l’ Arizona Virginia, intanto la confezione era vecchiotta visto che mi si dice che è un tabacco umido il mio era secco, ed in questa imperfetta conservazione del tabacco deve attestare che ha una foza media un gusto pieno-piacevole e sa di CIOCCOLATO debbo dire che mi ha stupito positivamente…mi è piaciuto. Ecco perchè non ho pensato lontanamente di umidificarlo. Aspetto la tua recenzione. Ciao Paolo.

  • Paolo

    Allora mi sa che dovró lasciarlo seccare. Non è malvagio dal mio punto di vista, non pizzica in gola e si fa sentire in maniera decisamente opaca e inconsistente. Non produce un buon aroma, ha un retrogusto sciatto ma perlomeno non è amarostico. Per ora non mi ha colpito particolarmente, ma comunque non è un cattivo tabacco, aspetto di assaporarlo meglio prima di stilare una recensione finale :D

  • Gigioxche

    .. a me piace !

  • eheh, questione di gusti! :)

  • Non sempre questione di gusti, caro mio.
    Qui a Rio il Domingo (in tre varietà: Blond, Original e Virginia) è praticamente l’unica scelta possibile, insieme al Bressan.

    Il Domingo è in vendita per un prezzo approssimativo compreso tra i 14 ed i 18 Reais Brasiliani (Rispettivamente 5,30 e 6,80 Euro).

    Il Bressan è piú caro (Tra i 15 ed i 21 Reais Brasiliani – ovvero tra 5,70 e 9 Euro.) e l’ho trovato in giro nelle versioni:
    – American Blend classico.
    – Original Blend: Una specie di Halfzware durissimo ma buono.
    – Virginia Blend: discreto e meno appuntito del solito.
    – Una versione ALLUCINANTE a base di chiodo di garofano.

    E come vedi, sono tornato. Sorry per il lungo silenzio, ma mi sono sposato e sono stato un pelino preso. ehehehe

  • Augurissimi! Bella Rio eh? La versione ALLUCINANTE ai chiodi di garofano mi intriga parecchio. L’avrai sicuramente provata, vero? eheh

  • Mi sono ritrovato con un barattolo da 200 grammi di questo tabacco. Terribile… bruciore in gola aggressivo a inizio sigaretta, amaro, fastidioso verso la fine, allappante, insoddisfacente. Viene subito voglia di fumare un’altra sigaretta con qualcos’altro. Non ho mai provato niente di peggio.
    Al momento sto decidendo se buttarlo (mi dispiace tantissimo…), usarlo per imparare a rollare a bandiera (non ne sono ancora capace) oppure regalarlo a qualcuno (ma non lo vuole nessuno).
    Ho provato ad inumidirlo con qualche goccia di Zacapa sulla pietra; sono arrivato alla conclusione che lo Zacapa sta meglio nel mio bicchiere.

  • Gesù

    Ma sei sicuro? E’ leggero, sà di vaniglia e al massimo puoi dire che è secco ma non che sia forte. Prova il chesterfield rosso e poi mi dici se è forte.

  • Alessandro

    Questo Domingo è l’unico della famiglia che posso definire fumabile, non eccellente ma fumabile. Secco, pizzicoso nella lingua, con leggero retrogusto di nocciola.

  • Andrea

    Lascia un gusto sgradevolissimo in bocca e punge molto sia il palato che la lingua durante la fumata…non lo ricomprerò neanche se fosse l’ultima busta sullo scaffale

  • CiaoHaTutti

    Trovato freschissimo l’estate scorsa, appena aperta la busta ho intuito subito che si trattasse di un tabacco pieno di additivi (quando sentite l’odore di cacao e/o liquirizia regalate i tabacchi a quei vostri amici che si fumerebbero anche la cicoria). Consiglio di provarlo a chi ama tabacchi leggeri, ma giusto per curiosità.

  • Dopo le mille esperienze con i Domingo adesso sono davvero avverso nei loro confronti…tabacchi mediocri che possono essere fumati se il tabacchino non ha null’altro

  • Egidio

    Sono un fumatore di domingo celeste.
    Vorrei dire anche la mia, ho iniziato a fumarlo 6 mesi fa e l’ho trovato fin da subito il tabacco più buono che io abbia mai fumato in tutta la mia vita da fumatore.
    Non sono una persona che abbia fumato pochi tabacchi.
    Ho fumato dell’origines, del pueblo che l’ho trovato davvero buono, del camel essential, del hold holborn, del drum azzurro, del drum blu.
    Quello che non ho trovato in uno di questi tabacchi l’trovato nel domingo celeste.
    Con questo tabacco ho trovato la perfezione, lo si può fumare quotidianamente, e soprattutto non da disturbi alla gola.
    Il domingo celeste si presenta con un odore umido, ma il sapore è secco lasciando un sapore amaro all’interno della propria bocca.
    Rispetto al rapporto qualità/prezzo è possibile dire che è un tabacco più discreto.

Sponsor

  • banner-clipper.jpg

I più votati

    Offerte

    • banner-thorinder.jpg
    • banner-ocb.jpg
    • banner-tune.jpg
    • banner-bong.jpg