Home » Recensioni » Tabacchi » Golden Virginia Verde

Golden Virginia Verde

Il tabacco Golden Virginia Verde

Credo che i Golden Virginia rappresentino una delle pietre miliari nel mondo del tabacco. Ogni fumatore ne avrà almeno sentito parlare o probabilmente sarà stato un fedele consumatore. Negli anni, questo trinciato è cambiato parecchio e se la memoria non mi inganna, anni fa si trattava decisamente di un buon tabacco. Oggi però la situazione è cambiata.

La confezione ha subito delle leggere variazioni, mantenendo comunque quello stile classico ed elegante che lo ha sempre contraddistinto. La consistenza dell’involucro è cambiata in maniera quasi impercettibile: morbida e poco resistente, con la scomoda linguetta adesiva sul retro e con l’utilissimo sigillo salvafreschezza tipico della famiglia Golden Virginia. Dopo averlo aperto il profumo del tabacco è intenso, emana un aroma per nulla spiacevole ma con un leggerissimo sentore chimico, che ricorda quello dell’ammoniaca. Il panetto è molto scuro, umidissimo e ben pressato, con qualche imperfezione anche molto vistosa a volte.

Una volta fumato delude un po’ le aspettative iniziali. Risulta piuttosto “sintetico“, amaro e pastoso, lascia la bocca secca e amara in maniera eccessiva. Forse la confezione che ho acquistato era leggermente vecchia o forse la casa di produzione ha cambiato i metodi di trattamento del tabacco, ma di sicuro anni fa non era questo il sapore che caratterizzava questo Golden Virginia Verde, così come non lo era quello del Giallo.  Dopo aver fatto arieggiare il tabacco per un giorno ha perso parecchio di quel sentore chimico ed è diventato molto più fumabile e più piacevole. Così come capita con altri tabacchi troppo umidi, lasciar seccare un po’ l’intera confezione può essere un’ottima mossa per gustare al meglio tabacchi di questo tipo.

Una conclusione un po’ deludente per questo tabacco, che ricordavo con una dolce nota affettiva essendo stato tra i primi tabacchi della mia collezione. Data la disponibilità in commercio di confezioni da 12gr consiglio di provarle anzichè precipitarsi sulla confezione grande. Personalmente preferisco di gran lunga il fratello Golden Virginia Giallo, dal sapore più mite e gustoso, ma anche lui ha bisogno di esser lasciato seccare un po’ di giorni. Non consigliato.

GrowBow 60x60x120 CFL 125W Agro!
  • Guarda premesso che non amo gli umidi,ti posso dire che oggi ho comprato una busta di black devil e me lo fumo tranquillamente,il golden virginia proprio non lo tollero,è aspro,e come dici tu chimico,con sentori di ammoniaca…non mi piace per niente!!

  • Paolo

    Proprio così, preferisco anche io di gran lunga il Black Devil, molto più interessante dell’ormai chimico Golden Virginia. Nonostante abbia un sapore piuttosto neutro, il Black Devil si riesce a fumare con piacere e non stanca facilmente :)

  • Beh, concordo con voi. Io l’ho comprato solo per…riciclarne la busta, che è spettacolare con quella chiusura ermetica. Ideale per i miei tabacchi preferiti, come NAS, Origenes, Pueblo, etc…:)

  • Paolo

    Gran bella idea! Magari facendola respirare e pulendola per bene prima di mettere il nuovo tabacco, così non viene contaminato dal chimico del Virginia ;D

  • Perfetto!! :)

  • bhaaa il tabacco della disperazione in anni quando non si trovava nulla. Oggi l’offeta di mercato è varia e quindi questo tabacco scende in fondo alla classifica. Ricordate quali erano i tabacchi presenti ? drum , samson , golden virginia , hold holborn o questo o niente.
    Personalmente mi alimentava la nausea e mal di testa.

  • Io vi consiglio Camel Superior Blend in confezione gialla… il costo e 3,50 euro x 25g.

  • max

    origenes tutta la vita…… natural e qualital…..

  • il golden lo ricordo molto piu’interessante un tempo,oggi fa letteralmente schifo,nn si capisce se e’dolce o amaro troppo umido nn tira,insomma infumabile.

  • Paolo

    Pienamente d’accordo, oggi il Golden è troppo chimico secondo me :)

  • mi pare che su questo prodotto siamo tutti daccordo,fantastico….

  • Freddy

    Secondo me è esattamente il contrario di infumabile: l’ho fumato per 8 mesi di fila senza mai stancarmi (prima di cominciare la strada verso l’assaggio di tutti i tabacchi del mondo :D ) proprio perchè ha un sapore molto neutro. La confezione è una delle migliori, il tabacco si mantiene quasi nello stesso stato dall’inizio della confezione alla fine. E’ umido e quindi è facile da rollare. La particolarità del sapore è che sa un po’ di mandorla ma non abbastanza da far stufare. Come ho detto prima è un tabacco neutro (ottimo per cominciare a fumare tabacco) e quindi credo sia fumabile per tutti. Un fumatore che cerca qualcosa in più sicuramente non rimarrà soddisfatto.

  • Paolo

    Sicuro di riferirti al Golden Virginia Verde? Perché in quanto la confezione fantastica ti do senz’altro ragione, ma per il sapore neutro non posso che contraddirti. Penso che il Black Devil Smooth Flavour (busta bianca) e il Peter Stuyvesant Gold siano tra i tabacchi più neutri :)

    Per il sapore di mandorla rimango piuttosto spiazzato, non mi è mai capitato di percepirne l’essenza nemmeno entrando con il naso nella confezione, ricordo sempre un sentore di ammoniaca piuttosto!

    Un fumatore che cerca qualcosa in più sicuramente non si butterà su un Golden Virginia, ma forse un fumatore all’inizio potrebbe preferire il gusto più mite del Giallo, che ovviamente ha la stessa percentuale di umidità. Poi è chiaro, ognuno ha le sue preferenze :D

  • MAX

    A ME GOLDEN VIRGINIA VERDE PIACE TANTISSIMO… MAGARI PERCHE LO FUMO DA QUASI 10 ANNI E QUANDO MI CAPITA FUMARE UN’ALTRO TABACCO MI FA PROPRIO SCHIFO…. COMUNQUE IL SAPORE DELLE MANDORLE AMARE CI STA ED E’ VERO…. DIVENTA MENO PERCETTIBILE SE LO TOGLI DALLA CONFEZIONE X 2 ORETTE E DIVENTA PURE UN POKINO PIU ASCIUTTO….

  • La mandorla amara é un sapore tipico di tutti i tabacchi in particolare del Virginia (il tipo di tabacco non la marca). Per i meno abituati Si riesce a percepire dopo l’espirazione umettando con la lingua sul palato.. Sono le papille gustative dietro la gola, altezza molari, quelle che registrano il gusto amaro. Detto questo è vero che quando il tabacco è umidificato con conservanti i sapori naturali vengono alterati e coperti e lasciano un retrogusto spesso di ammoniaca che impasta la bocca. Il golden Virginia verde è forse uno dei tabacchi piú umidi in commercio (20%!!) e il sapore di ammoniaca è decisamente forte… Chi è abituato a fumarlo riesce a isolare il sapore di mandorla, altrimenti è dura (io lo sento xche so che c’è, xche lo vado a cercare e so come trovarlo) Lasciarlo asciugare aiuta a toglierne il sapore ma per i miei gusti è comunque troppo forte. A molti piace il golden Virginia a molti, tra cui me e credo Paolo che mi trova d’accordo,, non piace… De gustibus… L’importante è godersela…

  • Paolo

    Non avrei saputo dirlo meglio. Forse il Golden Virginia è il tabacco con cui più facilmente si inizia proprio perché ogni tabacchino, anche il più piccolo e sperduto ne ha almeno una confezione. E poi ci si abitua al suo sapore, e magari inizia a piacere anche tanto. Ma dopo aver provato molti altri tabacchi è impossibile tornare indietro.

    Hai detto benissimo caro Rustik, a noi non piace perché nel nostro viaggio di degustazione siamo sbarcati su isole molto più belle, ma giustamente, l’importante è fumare per gusto, per puro piacere personale. Per esempio un mio caro amico si ostina a fumare l’Old Holborn Giallo che io non riesco a tollerare, e pur avendogli fatto provare tabacchi un po’ più “seri” non da il minimo segno di voler cambiare…E’ anche questione di abitudine, sottolineo come dici tu, l’importante è godersela :)

  • Il mio capo fuma solo golden Virginia verde… Non ha apprezzato neppure il senza nome nero dicendo che secondo lui non “ha retrogusto”!!!! Visto che mi stima professionalmente non insisto… Comunque c’è chi ha fatto del fumo un’abitudine rassicurante dalla quale non si discosta e chi ne ha fatto un percorso nel quale spera di non arrivare mai alla fine.. Noi siamo della seconda specie :) che non per questo non vuol dire sia la migliore… Con un altra metafora: noi siamo quelli che preferiscono la gallina domani rispetto all’uovo oggi….

  • Paolo

    Oddio. Sacrilegio. Non so come avrei reagito personalmente davanti a una bestemmia del genere. Ad ogni modo hai ancora ragione, non c’è un lato migliore o peggiore, semplicemente è una questione meramente soggettiva. A volte mi chiedo se un giorno la mia “ricerca” avrà fine e mi arrovello il cervello a pensarci su :D

  • Stai sereno, non ci pensare.. Per noi la meta non è l’arrivo ma il viaggio….

  • Paolo

    Verissimo. La cosa ancora più bella è avere questo “diario di bordo” nel quale scrivere tutte le tappe più interessanti che visitiamo ;)

  • io ho comprato il virginia verde perche’ non trovavo il mec bianco,prima sigaretta uno schifo e tabacco buttato dentro un casetto!e’ semplicemente una bottiglia di ammoniaca!ahahah,comprato il blues verde nessuna differenza molto meglio.

  • oggi dopo tanto ho ripreso una busta di golden virginia,credo sia rimasto inalterato il gusto di un tempo,io personalmente lo trovo di altissima qualita,’con tutto il rispetto bisogna abituarsi a questo generi di tabacchi anche se penso sia il numero uno attualmente,pero sempre alla ricerca di quello ideale.

  • giuseppe

    chiedo scusa a tutti ma nn vorrei essere insistente,nn credo assolutamente a quello che dite,ammoniaca,ma per caso conoscete il sapore di quest’ultimo,parlate di cose chimiche come se li conosceste e i sapori che ne possono derivare…richiedo scusa ancora ma nn sono daccordo sulle opinioni di questo tabacco,assolutamente errate prive di conoscenza.

  • Paolo

    Non c’è bisogno di scusarti giuseppe, puoi esprimere liberamente la tua opinione, purché in termini civili e rispettosi. Ad ogni modo esprimi pure le tue sensazioni nel momento della fumata, magari ne traiamo spunto ;)

  • giuseppe

    grazie paolo,nn mi permetterei mai di insultare qualcuno solo per il semplice modo e tabacco che fuma,daltronde o sempre pensato su di me’anche se sono parecchi anni che fumo tabacco di essere sempre alle prime armi,nn so’una sensazione,un motivo che comprendo poco di me’eppure ricordo benissimo i miei primi tabacchi,il primo è stato old holborn giallo che nn mi piaceva per l’odore tipo liquoroso,il secondo fu’drum celeste sembrava piacermi di piu’,poi via via un po’ tutti,ma nn dimentichero’mai quello che mi piacque alla prima fumata….drum blu’.

  • giuseppe

    poi ultimamente mi sembra che nn ci sia un tabacco che mi appaghi veramente…..nn so’piu’che pesce prendere,attendo che arrivi qualche novita’mi dicono che a breve avremo il diana,speramo sia piacevole…commenteremo

  • giuseppe

    parliamo del diana che sto fumando da poco,che dire appaga sicuramente il palato in modo nn troppo invadente,mi sembra che gratti un po’,il gusto niente di particolare tutto sommato si puo’fumare ma nn credo che piaccia tanto.qualcuno la’provato?

  • Rossella

    @ Giuseppe…è proprio quella frase: “mi sembra che gratti un po’” che, ogni volta che vedo il Diana in un tabacchino, mi spinge a non comprarlo…nei periodi iniziali, col portafoglio in magra, quando fumavo preconfezionate, mi sono spesso rifugiata nelle Diana…solo a pensarci mi brucia la gola…Ma siccome per ogni cosa della vita dico sempre “mai dire mai”, prima o poi è sicuro che lo provo ;)

  • Axel

    Ciao a tutti sono Axel, fumo dalla prov di Caserta.
    Ho provato vari tipi di tabacco dal McBaren bianco e nero,al Van Nelle, Hold Holborn sia il giallo che il blu.
    Quello che mi soddisfa di più è il Golden Virginia verde.

  • Nico

    Caspita io il Mac ( nero, bianco o verde che sia) non riesco proprio ad accostarlo al Golden Virginia che ritengo un tabacco passabile ma ho fatto davvero fatica a fumare tutta la busta…
    De Gustibus :D

  • eddy

    guardate, non è per fare il difficile, ma è cattivo come pochi!

  • borg

    Presa una busta di verde per caso, come il giallo e’ molto umido ma ha un odore forte e chimico non naturale, aprendo la busta non viene voglia di fumarlo invece fumandolo con le cartine tipo a non e’ male anche se quell’odore si sente nel naso. Tenuto qualche ora all’aria il sentore si e’ attenuato, ha corpo e soddisfa la voglia di nicotina anche se il sapore non mi piace particolarmente, gia’ che si e’ un po’ asciugato lo usero’ per i tubetti dove mi sembra migliori ancora un po’.. ai miei gusti.. :)

  • Anche io ho provato ad usarlo per riempire tubi dopo averlo lasciato seccare un po’ e il risultato non è stato malvagio, sicuramente però non è la mia prima scelta, anzi…

  • thegypsy27

    Anche io l’ho trovato molto cambiato dopo anni che non lo fumavo…
    Nonostante ciò è abbastanza fumabile, salvo due tiri di Van Nelle la sera per rifarsi la bocca…considerando poi che 25 grammi vengono 3 € in Slovenia…si fa di necessità virtù…

  • Jason

    Penso di poter essere un esperto di questo tabacco,visto che l’ho fumato in varie riprese per quasi 5 anni…un vero schifo…pesante,chimico,pastoso e nauseante…e purtroppo dopo che ci fai la bocca ti impedisce di gustare altri tabacchi..altro piccolo particolare, ho cominciato a sanguinare dal naso ogni volta che me lo soffiavo,per tale motivo ho chiuso definitivamente con questa porcheria

  • Senza dubbio era meglio un tempo :) Si può provare a farlo essiccare un po’ di tempo, ma il risultato non è comunque niente di che!

Sponsor

  • banner-clipper.jpg

I più votati

    Offerte

    • banner-thorinder.jpg
    • banner-ocb.jpg
    • banner-tune.jpg
    • banner-bong.jpg