Home » Recensioni » Tabacchi » Mac Baren Senza Nome Nero

Mac Baren Senza Nome Nero

La punta di diamante della famiglia Mac Baren Senza Nome è senz’altro la versione nera. Lo si può capire semplicemente apprezzandone il profumo emanato dalla confezione ancora sigillata. Deciso, robusto, intenso, penetrante. La busta è identica a quella del verde e del bianco, con lo stesso doppio rivestimento in plastica, la striscia trasparente che lascia intravedere il tabacco all’interno e la linguetta adesiva più resistente grazie a un ulteriore ripiego nella chiusura della busta.

Una volta aperto l’aroma sprigionato è forte, fresco e aromatico, al tatto il tabacco risulta morbido e il colore è molto scuro, con qualche filo biondo e con rare imperfezioni. La prima fumata investe la gola con una forza incredibile, ma non è per nulla spiacevole, anzi risulta più che gradevole al palato, con un sentore leggermente aromatico, difficilmente percettibile perchè coperto dallo spessore del corpo. Il retrogusto è ottimo nonostante il tono acceso del tabacco, perchè non lascia la bocca pastosa ne amara, il che è quasi inverosimile considerata la forza di questo Halfzware.

In conclusione è un tabacco pregiatissimo, da consumare lentamente e da gustare fino in fondo. Può essere benissimo adottato come tabacco quotidiano, ma visto la consistenza a mio avviso sarebbe meglio alternarlo con uno più mite e assaporarlo in occasioni tranquille e lontane dalla frenesia quotidiana, quasi come si fa con un whisky invecchiato :D

Recensione a cura di eddy

E’ un tabacco umido, corposo, difficilmente assimilabile con altri in commercio, se non con il Van Nelle o il Drum Original. Una volta aperta la confezione, l’aroma del tabacco risulta molto forte senza però coprire le note aromatiche più dolciastre. Gli aromi secondari sono molti e variano a seconda del grado di umidità. Se lasciamo seccare leggermente il tabacco coglieremo sfumature d’erba, se lo consumiamo in stato ottimale sentiremo una fragranza speziata che inizia con toni amari per spaziare poi con un finale agrodolce, se invece (come faccio io :D ) portiamo il tabacco ad un’umidificazione estrema, per esempio lasciando tutti i giorni la pietrina nel portatabacco, coglieremo sentori di legno (probabilmente di faggio o quercia) tipici del whisky invecchiato in botte. E’ un tabacco da sfilacciare assolutamente che, sopratutto se umidificato ulteriormente, tende a non tirare in maniera ottimale. Si rolla veramente bene, quasi accompagnando la forma della sigaretta, adatto anche ai principianti, sempre che questi riescano a far fronte alla forza che sprigiona.
In conclusione un tabacco che rasenta l’eccellenza, ma che tende a stancare se fumato come quotidiano. Personalmente alterno la passione dell’ hand-rolling a quella per i sigari toscani, quindi il suo gusto non mi da troppo fastidio, anzi, tendo a variarlo con il Van Nelle o con il Brebbia, ma per chi proviene da tabacchi secchi Virginia, o da American Blend, forse sarebbe meglio lasciare la forza del Kentuky ad occasioni speciali, o alla classica fumata serale.
GrowBow 60x60x120 CFL 125W Agro!
  • il migliore in assoluto tra i tanti assaggiati!!!

  • Paolo

    Concordo pienamente senza nessuna obiezione!

  • Salve a tutti,ho tovato il bianco ed il nero…che dire in 5 giorni ho finito la busta…il bianco è il miglior tabacco “leggero” che abbia mai sentito,la busta del nero devo ancora aprirla…;)

  • Paolo

    D’accordissimo sul tuo giudizio del bianco, aspetta di aprire il nero e vedrai che diventerà il tuo tabacco preferito, soprattutto se ami i forti :D

  • io vorrei alternare il nero con altri tabacchi meno forti ma non riesco a trovare nessuno in grado di colmare la bonta’ di questo tabacco…ho provato il bianco ma a dire il vero non lo sento proprio anche se anch’ esso buono…semmai provero’ a tagliare i due per farne uno da fumare tt il giorno chissa!!! oppure avete qualcosa di interessante da proporre?

  • Paolo

    Ti serve un tabacco quotidiano che riesca a tener testa al Mac…difficile da trovare, anche perchè è un halfzware e ce ne sono pochi in commercio, rispetto i classici virginia e american blend. Di solito quale preferisci?

  • tra i vari tabacchi assaggiati fino ad ora, merita il primato il mac nero ma troppo forte, poi l’old holb blu, l’origenes, il mac bianco ma troppo leggero, poi il nas, l’old holb giallo ecc…te invece quali preferisci?

  • Paolo

    In assoluto il Mac Nero, Bianco e Van Nelle per gli umidi, Origenes e American Spirit per i secchi. Degli Old Holborn riesco a fumare solo il bianco :)

  • cosa ne pensate se taglio il mac nero col bianco o con altri tabacchi per renderlo fumabile per tt la giornata? accetto vostri consigli sui tagli di tabacco partendo dalla base del mitico mac nero!!!

  • Paolo

    Personalmente non contaminerei il Nero con altri tabacchi. Lo aromatizzerei al massimo, ma tagliarlo con altri tabacchi secondo me è come bere una doppio malto con lo zucchero. Il Nero non è un tabacco da tutti i giorni, riservalo per occasioni particolari della giornata ;)

  • Concordo con Paolo al 100%. Il Nero è calibrato per essere fumato da solo.
    Comunque, hai fatto una domanda specifica e mi sembra anche giusto tentare una risposta. :D

    L’Halfzware è probabilmente uno dei tabacchi più complicati da “tagliare”, e in particolare quando hai di fronte uno Shag puro, con tabacco Kentucky a dirigere l’orchestra, come fa il Nero.

    Cosi com’è, questo trinciato non apprezza bombardamenti di Virginia, perchè metà del blend è fatto proprio di questo tabacco e rischieresti di sbilanciarlo, compromettendone il gusto.

    Quindi, non resta molto altro da fare che tentare la via dell’ammorbidimento con un buon Burley o, ancora meglio secondo me, con altro Kentucky, magari sottoposto a una lavorazione meno marcante.

    Proverei un approccio a piccoli passi con il Samson o il Blues (entrambi a base di Kentucky, pur rimanendo American Blend). Per ciascuno dei due, il trattamento è differente da quello praticato dal MacBaren.

    Se poi ti viene fuori uno scempio di tabacco, lo puoi sempre confondere con un seccaggio rapido e una riumidificazione con un brandy o un cognac (ricordati di non esagerare con le dosi. 2-3g di spiriti ogni 20 di tabacco sono molto più che sufficienti!)

  • Paolo

    Caro Marcello, ormai sai che amo leggere i tuoi commenti precisi e dettagliati! :D

    Mi scuso con Maurizio per non aver risposto alla sua domanda, ma per me il Mac Nero è il Santo Graal dei tabacchi e riuscirò a contaminarlo solo quando ne avrò a disposizione una buona quantità. Non esagero dicendo che considerando la sua scarsissima reperibilità mi dispiacerebbe parecchio fare esperimenti su di esso rischiando di rovinarlo. E’ più forte di me!

    Ad ogni modo grazie come al solito per le tue preziose informazioni! :D

  • Una busta di Mac Baren Nero si è materializzata magicamente sul tavolo della mia cucina. Regalo di mio padre. Scusate l’assoluto Off Topic, ma oggi si prospetta una grandissima giornata di coccolamento papillare e ho avvertito l’urgenza di dirlo a qualcuno! ahahahahah

    PS: Come al solito tra il dire e il fare ce ne corre… ho la busta nuova nuova davanti agli occhi e non mi sogno: 1. di dargli il tempo di seccarsi; 2. di aromatizzarlo neanche con l’aria fresca! :D

  • Paolo

    Fantastico *_* non vedo l’ora di riempire il mio barattolone!

    Cosa c’è di meglio di una serata d’inverno piovosa, al calduccio davanti il camino, con un buon liquore in un mano e una sigaretta di Nero nell’altra? :D

  • il mac nero ha palermo e’ scomparso e’ assurdo qualcuno sa’ dirmi dove lo posso trovare?

  • ragazzi io sto tagliando 2/3 di van nelle ed 1/3 di nero,sono un eretico?a me sembra che i sapori si fondano discretamente bene…

  • Paolo

    Nessuna eresia :)

    In questo modo rendi il sapore del Van Nelle più corposo e acceso, donandogli un po’ di forza del Nero. Giusto?

  • esattamente paolo,ho provato anche 50 e 50 ma si sentivano troppo entrambi,mi sembrava di avere due sigarette tra le labbra!

  • Paolo

    Penso che la combinazione perfetta sia la prima che hai descritto :) se fai altri esperimenti facci sapere :D

  • Altro ottimo abbinamento: 1/4 NAS organic e 3/4 van nelle. Poi raccontatemi

  • Paolo

    Ho aperto un’apposita discussione sul forum, dateci un’occhiata :D

  • Finalmente sono riuscito a trovarlo! Appena aperto il profumo mi aveva spiazzato… Non conoscendo questo tipo di aroma forte, come di legno essiccato (penso sia tipico del kentucky) mi sono detto ” ma che cosa sto andando a fumare?”. Le prime boccate sono state una mazzata terribile sia per la gola che per i polmoni! E anche qui mi sono maledetto per la scelta di questo tabacco. Poi…. ho avuto l’illuminazione! Questo non è un tabacco da “aggredire” con tirate violente. Va semplicemente fumato. Come dice giustamente Paolo va consumato lentamente ed assaporato.
    Se mi passate l’espressione è un tabacco “egocentrico”. Se poni lui al centro dell’attenzione allora riesci veramente a godertelo. I suoi pregi li ha già elencati Paolo nella sua recensione e credetemi ci stanno tutti!. Per i suoi difetti…quando ne trovo uno poi ve lo dico! Scherzi a parte dare la caccia a questo tabacco ne è valsa la pena. Non lo fumo tutto il giorno ma occasionalmente scegliendo il momento giusto così da gustarmelo maggiormente..e farlo durare di più! Un ultima cosa: attenzione a tagliarlo con altri tabacchi. A mio modestissimo parere si può incorre nel reato di lesa maestà! Ciao

  • Paolo

    E’ vero, non sono molto propenso nemmeno io a “contaminarlo” con altri tabacchi, però ogni tanto lo faccio per mandare avanti “la ricerca scientifica” :D

    Perfettamente d’accordo sul termine egocentrico, anzi bisognerebbe coniarne uno nuovo, per esempio mac-centrico, o barencentrico! Scherzi a parte, perdere un po’ di tempo per andare a caccia di questo tabacco ne vale davvero la pena :)

  • salve vorrei porre una domanda,il mio tabacchino ha finito la scorta del mec nero da 30 gr. gli e’ rimasta una stecca di 40 gr.pero’ sono un po’ sfiducioso ha comprarla perche’ penso che sia molto secco,ora vorrei sapere se compro il mec nero secco e di sapore brutto?cosa potrei fare se lo trovo secco?se lo umidisco con la pietra il sapore ritorna?ho lo rovino!!

  • La confezionee da 40 è un po’ vecchiotta (3 mesi almeno) ma non credo si sia deteriorata… Se si è seccato la pietrina va bene ma proverei x gradi, non tenerlo sotto pietrina una notte ma prova prima con 1,5 ore poi magari ripeti la sera dopo. Il rischio è che si umidifichi troppo e ne rialteri il sapore addolcendolo troppo. Niente che non si risolva lasciandolo aperto in luogo secco qualche ora. I Mac sono grandi tabacchi resistono meglio di altri al trattamento del tempo. Io lo prenderei

  • Paolo

    Come sei lungimirante rustik, ormai svolgi perfettamente il mio ruolo durante le mie assenze :D ahah a parte gli scherzi, hai ancora una volta assolutamente ragione. Io lo acquisterei senza nemmeno pensarci due volte ;)

    Appena mi è possibile inauguro la sezione sugli accostamenti con l’alcol! :)

  • Finalmente l’ho provato e mi ritrovo in pieno con la tua descrizione e le tue sensazioni, Paolo…tranne che per il fatto che più che a un whisky invecchiato lo paragonerei a un cioccolato 80% cacao, anche perchè a me lascia in bocca proprio quel gusto che io adoro tanto :D E come un pregiato cioccolato 80% va gustato lentamente e in quantità giusta, quando hai voglia di goderti un momento tutto per te…altrimenti si perde tutta la magia :)

  • Paolo

    Hai ragione, infatti quando mi è capitato di consumarlo in maniera eccessiva nel corso della stessa giornata, si è persa quella connotazione speciale che aveva. Andrebbe consumato con parsimonia, non tanto per paura di finirlo troppo in fretta, bensì per non rischiare di abituare la bocca alla sua dolce forza. Bisognerebbe alternarlo a tabacchi dal sapore intenso e che soddisfino pienamente. Giusto per non sentire troppo la differenza :D

  • Provalo assieme ad un rum serio… Un clement 6 anni o un jm… Se poi sei una vera intenditrice e preferisci un rum industriale invece che un agricolo vai con un caroni del 1982… Alla peggio, se il portafoglio piange prendi un avana 7… Va benissimo anche uno zacapa anche se per me è troppo dolce oltre che caro.. Un pezzetto di cioccolata fondente, un bicchiere di rum e il nero… Ti ritrovi in paradiso!!!!!

  • @ Rustik, mi stai tentando!!! :D Al rum ho sempre preferito il whisky (rigorosamente di puro malto)…ma mi sa che è il momento di rifornire il mio mobile bar…almeno per quanto riguarda il rum: il cioccolato extra fondente non manca mai!!! :D

  • Paolo

    Proprio ieri ho provato un Lang’s Supreme accoppiato a una sigaretta di Nero, ma il risultato non mi è piaciuto. Il sapore acre e vivido del Lang copriva quasi completamente la forza del Nero, era quasi come non fumarlo! Considerando che il Lang non è di puro malto ed è piuttosto economico non ho voluto fare altri tentativi, aspetto magari qualche tuo suggerimento, visto che sicuramente sarai più esperta di me :D

  • Rinuncia ai tentativi, Paolo. Ho appena finito di provare io con un Glenfiddich: nulla da eccepire con il NAS, ma con il Nero…meglio lasciar perdere!!! Anche se bevo raramente rum, quoto in pieno Rustik per l’accoppiata dopo cena rum – Nero…anche se mi intriga provarlo con una grappa alla liquirizia ;)

  • lia

    ciao ragazzi sono lia della tabaccheria di siracusa(belvedere)in via a. de gasperi 2. Volevo intanto fare a tutti voi i migliori auguri e poi volevo solo informarvi che dal 30 di dicembre 2011 troverete da me lo YUMA ORGANIC e come sempre mc BAREN CIAO vi aspetto

  • Tutti da Lia!!!! :)

  • Paolo

    Fantastico :D peccato che è piuttosto lontano da me :| altrimenti avrei svaligiato Lia :D

  • antonio

    cerco lo yuma e i mac baren nero in provincia di napoli io abito a san giuseppe vesuviano ,qualcuno può aiutarmi ????

  • Paolo

    Prova a Napoli in:

    Via Toledo, 2
    Viale Cesare Battisti

    Facci sapere :)

  • confermo l’unico che ha lo Yuma a Napoli e la tabaccheria Verde in via Toledo angolo Pignasecca…

    non si trova facilmente perche non distribuito da grandi aziende,
    questa e la ditta che lo portahttp://www.cotragemo.it/tabacchi/trinciati.html

  • come fate a dire che il nero non è da tutti i giorni? a me una busta da 30 è durata tre giorni…eppure tutta sta forza mica l’ho sentita! peccato che alcuni di voi non sappiano proprio rullare/fumare una sigaretta altrimenti capireste che quelli che non sono da tutti giorni sono i naturali senza additivi…apparte l’origenes…

  • @Judas, è questione di gusti. Io personalmente due o tre sigarette di Nero al giorno non me lo faccio mancare, ma più di tante non riesco a fumarne, a parte che dalle mie parti trovarlo è un miracolo quindi col Nero ho un rapporto simile a quello che si ha con una rarità. E poi, scusami, ma siamo qui per scambiarci opinioni e suggerimenti, non certo per offenderci a vicenda.

  • Paolo

    @Rossella evidentemente judas ha un rapporto conflittuale con le basilari regole di civile comunicazione, basta leggerlo in un altro suo commento qui. O magari pensa di essere l’unica persona al mondo a saper rollare/fumare e ha bisogno di una sorta di auto proclamazione per sentirsi appagato.

    Tornando alla discussione seria, quelle tre o quattro sigarette di Nero me le concedo volentieri anche io, ma mi mantengo su questa soglia per non abituarmi troppo. Anche perchè tutti gli altri tabacchi risultano leggerissimi poi :D

  • Ciao, nella mia carriera di fumatore ormai trentennale, ho sempre fumato sigarette forti, Marlboro rosse, Gauloises Caporal (prima che venissero ritirate dal mercato per l’alta percentuale di catrame presente in mg), e Camel gialle, tutte sigarette appunto con contenuti di catrame elevatissimi, passando al trinciato effettivamente non ho mai provato particolari problemi a fumare il Mac Baren nero come tabacco per tutti i giorni. Al contrario con i naturali faccio letteralmente fatica ad aspirare il fumo e i colpi di tosse non si contano e anche per me l’unica eccezione è rappresentata dall’Origenes, boh misteri bronchiali, eheh:-)

  • Paolo

    @Marco però c’è da dire che sei abituato a sigarette forti, quindi fumare una busta di Nero in maniera quotidiana ha un effetto nullo su di te :D chi è abituato ad alternare a tabacchi più leggeri sente subito la differenza…anche se a dir la verità, come diceva Rossella, noi lo fumiamo in maniera parsimoniosa perché è piuttosto difficile da reperire nel nostro territorio…comunque l’importante è fumare ciò che piace :D

  • @ Paolo, apro una parentesi: avevo letto il commento che hai linkato e la mia risposta si riferiva anche a quello. Chiusa parentesi, torniamo a parlare di tabacco. Anche io non sono certo una fumatrice light:: come Marco, 30 anni di carriera con le sigarette iniziata con le Marlboro, proseguita con le Camel, conclusa con le Lucky Strike. Quindi di sicuro il Nero non mi fa paura. Forse la difficoltà a reperirlo mi crea una specie di blocco psicologico che mi spinge dopo pochissime sigarette a fermarmi e a usarlo con il misurino. Devo però anche dire che, superata una certa soglia, inizio a non sentire più le sfumature del tabacco: ma anche questo potrebbe essere legato a quella specie di blocco psicologico.

    @ Marco, io fumo sia il Mac Bianco che il Nero, con molta parsimonia, sempre per il discorso della reperibilità; per il resto, nell’arco giornata fumo sia Origenes che NAS. Nessuno dei quattro mi dà problemi di tosse…dovevi sentirmi quando andavo alla media di quasi due pacchetti di sigarette al giorno!!!

  • Se può esserti utile, da sabato non questo ma l’altro ancora sara disponibile lo YUMA, i tre Mac e il NAS organic presso la tabaccheria a San Paolo Bel Sito; si trova sulla strada che da San Paolo porta a Palma Campania a fianco la pizzeria Ciccio’s. Non sono il tabaccaio, li ho fatti ordinare dandogli i codici. Speriamo che li porta.

  • Paolo

    @Rossella è indubbiamente una questione psicologica, nel senso che per noi è un santo Graal il Mac Nero :D quindi tendiamo a preservarlo per poche situazioni ad hoc ;)

  • Ciao a tutti gli estimatori di questo tabacco; io non sono un fumatore ma di tanto in tanto mi viene voglia di “gustare” una sigaretta e sono intenzionato a provare questo tabacco; volevo chiedervi quale cartine e quali filtri (di che dimensione) consigliate per gustarlo al meglio? Tipo di rollaggio? Prevedo che una busta mi durerà diverse settimane…è un problema se il tabacco si secca?

  • Paolo

    Ciao Francesco, preparati a gustare una prelibatezza :D

    Ti consiglio di fumarlo con cartine bianche (Rex Bravo, Special Gizeh, Smoking Orange, Rizla Rosse/Verdi) e usare filtri Slim (da 6mm). Per il rollaggio fai un po’ tu, posso solo suggerirti di sfilacciarlo per bene considerando che è parecchio umido e potresti avere difficoltà ad aspirare. Considera anche che è un tabacco forte e se non sei abituato ti soddisferà sicuramente. Per quanto riguarda la perdita di umidità, non dovresti avere problemi, tieni la confezione ben chiusa e lontana da fonti di calore, non dovrebbe seccarsi anche se non lo consumi per un po’ di tempo. In caso contrario basta aggiungere un paio di gocce d’acqua distillata nella busta e rigirare il trinciato su se stesso. Facci sapere come va :D

  • Francesco

    Ho finalmente acquistato questo tabacco.
    Premetto che non ho nessuna esperienza se non una confezione di Golden Virginia Verde e una gialla risalente a non meno di 2 anni e mezzo fa…quindi nessuna esperienza!
    Dunque le prime impressioni senza averlo ancora fumato…
    Colore scuro ma con molte tracce bionde, odore “maschio” intenso, piacevole, “liquoroso” (ricorda molto l’odore di grappe e liquori “tosti”) e “castagnoso” (che vi devo dire…ho associato l’odore anche alle castagne :-))
    Ma ora viene la difficile preparazione per fumarlo al meglio.
    Da come lo descrivete penso sia il massimo dopo un pranzo/cena abbondante ed appagante, di quelli che lasciano soddisfatti insomma, e un caffè che non ci sta mai male, ma penso non sfiguri neanche se fumato nel bel mezzo della giornata in un momento di relax o quando ti viene proprio una voglia matta e disperata di fumare…
    Non ricordo se qui o in giro per il web ho letto che prima di fumarlo è consigliabile lasciare all’aperto la quantità da fumare per un paio d’ore o anche mezza giornata in modo che perda l’umidità eccessiva e dopo averlo rollato, non fumarlo prima di un paio d’ore. Concordate?
    E se invece io volessi preparare delle sigarette da portare appresso e non necessariamente da fumare in giornata, secondo voi, dovrei saltare la fase di lasciarlo asciugare prima di rollarlo. Non vorrei che asciugasse troppo e cambiasse il sapore (a proposito…il cambio di sapore è netto?)
    Voi lo preferite fumato appena estratto dalla busta e rollato oppure asciutto?
    Bhe adesso basta…ho già fatto mille milioni di domande, alla quale la risposta sarà: accenditene una e fumatela senza farti tutte ‘ste ***** mentali (diciamo castelli in aria, và) :-)

  • Non so francesco io lo fumo per tutto il giorno, apro la busta quando è nuova e parto subito, non ho mai seguito determinati riti di fumata, comunque è anche vero che se non si ha la possibilità di reperirlo con facilità e quindi lo si vuole fumare giustamente solo in determinate circostanze, o diventa pesante da sopportare tutto il giorno, dopo un buon caffè o un pasto consistente lo si gusta di più.

  • Francesco

    Per eccesso di coerenza, in barba al poema del post precedente su come procedere per gustarlo al meglio, non ho resistito!
    Ne ho rollato una (cartina Bravo e filtro slim) dopo aver sfilacciato per bene il tabacco e l’ho fumata…non c’è che dire…fumata piacevolissima!
    Le mie impressioni da profano: sapore intenso, corposo, e soprattutto non mi ha assolutamente pizzicato in gola e mi ha lasciato un gusto piacevole in bocca a fine fumata (cosa che, mi sembra di ricordare, non faceva il Golden Virginia che pizzicava e mi lasciava la bocca amara)
    Non ne ho avvertito in pieno la potenza (anzi, mi è sembrato addirittura leggero :-o) perchè devo migliorare la rollata (mi sa che ho messo poco tabacco e non l’ho stretta a dovere sul filtro…inoltre era la prima rollata a bandiera)
    Se questo è l’inizio…promette davvero bene!

  • Paolo

    Ciao Francesco, non ho mai sentito di questi riti pre-fumata, certo alcuni lasciano la confezione aperta per respirare un paio d’ore, ma non ho mai letto che bisognerebbe cacciare la quantità di una sigaretta fuori e fumarla dopo ore, mi sembra un po’ esagerato :D

    Io personalmente ti consiglio di aprire la busta e fumarne una, ben rollata ovviamente :) se è molto umido puoi lasciarlo respirare un’oretta aprendo la busta, altrimenti non c’è bisogno. Facci sapere in ogni caso :D

  • Francesco

    Dunque…avrò fumato una decina di sigarette con questo tabacco al ritmo di 1 o 2 al giorno e ciò che ho notato è che mi sembra molto leggero se confrontato con le sigarette preconfezionate…Mi spiego meglio: dopo aver fumato una sigaretta preconfezionata (ultimamente Marlboro Gold Touch, quindi abbastanza leggera) avvertivo un leggero stordimento con lieve giramento di testa per 1-2 minuti (durava un po’ di più dopo ad esempio una Lucky Strike), cosa che fumando questo tabacco non avverto…Inoltre, mentre dopo aver fumato la preconfezionata mi passava la voglia di fumare, fumando questo tabacco più fumo e più me ne viene voglia per via di quell’ottimo gusto che mi lascia in bocca a fine fumata (soprattutto gli ultimi 2-3 tiri che mi sembrano avere un sapore totalmente diverso, estremamente gradevole e “profumato”)…Ciò mi porterebbe, in controtendenza a tutti quelli che passano dalle preconfezionate alle rollate, a fumarne di più!, ma fortunatamente per adesso riesco a limitarmi (e spero di non prendermi il vizio anche se sento aumentare la tentazione :-D…)
    O sbaglio qualcosa io, o effettivamente è più leggero delle preconfezionate (può essere per via del fatto che la sigaretta rollata con filtrino è più corta di una normale e che uso filtri slim anche se c’è da dire che le Gold Touch hanno un filtro dal diametro minore rispetto le altre…)

  • Francesco

    Un’altra cosa che ho notato è che già dal primo tiro il filtro si colora di color nocciola e prosegue in maniera allucinante fino all’ultimo tiro a ridosso del filtro stesso che diventa di un marrone molto scuro tendente al nero…Mi viene da pensare che il filtro svolge davvero bene il suo lavoro…peccato che, per me, ‘sti filtrini siano troppo corti….

  • Francesco

    In aggiunta ai 2 post precedenti, devo dire che l’effetto della fumata è totalmente diverso se durante l’aspirazione si tiene il filtro tra i denti e non tra le labbra (quindi davanti ai denti); la potenza del tabacco si sente tutta ed è notevole, anche se penso che fumare in questo modo sia più nocivo in quanto viene a mancare una sorta di barriera al fumo offerta dai denti.
    Voi come fumate di solito?

  • Paolo

    Ciao Francesco, rispondo subito al tuo commento sul filtro perché mi ha lasciato spiazzato. Non mi è mai capitato di vedere un filtro addirittura nero, forse c’è qualcosa che non va, anche per il fatto che non percepisci la vera forza del Nero. Prova a cambiare filtri, ti consiglio i Rizla Slim, facili da trovare. Per la fumata tra i denti non ti so dire, per certo non c’è nessuna barriera dai denti, perché anche aspirando con la sigaretta tra le labbra il fumo scende in gola normalmente… Prova a cambiare filtri e facci sapere :)

  • Francesco

    Ciao Paolo…il filtro non è proprio nero ma di un colore marrone scuro…sto usando già i rizla slim, quindi ne deduco che o sbaglio a rullarla (molto probabile essendo ancora alle prime armi), anche se la sigaretta tira bene e senza problemi, oppure ho un pacchetto di filtrini fallato ma mi pare altamente improbabile…Comunque mi viene da pensare che più scuro diventa il filtro e più questo effettivamente filtra e quindi meno dovrebbe far male il fumo, anche se forse si avverte meno la forza del tabacco…Sono solo supposizioni…
    Ma tu, dopo averne rullata una, se la premi delicatamente ai fianchi (diciamo lungo l’altezza del cilindro), senti il tabacco che si sposta o è piuttosto pressato e quindi non si muove?

  • Paolo

    Probabilmente il problema è nel rollaggio…è piuttosto anomala come situazione, non credo siano i filtri a questo punto. Quando inizi a rollare la sigaretta, dovresti stendere il tabacco lungo tutta la cartina in maniera omogenea e sfilacciarlo nei punti più “grumosi”. Poi inizi a girarla facendo attenzione a mantenere lungo tutta la cartina la stessa quantità di tabacco. Terminata la sigaretta non c’è bisogno di pressarla, o perlomeno io non lo faccio mai così non corro il rischio che poi non tiri, bensì la “liscio” con le dita, partendo dal filtro fino alla fine in modo tale da cospargere meglio il tabacco. Fai delle prove e facci sapere :D

  • Luca

    Quando si dice la sfiga….

    Un amico mi ha trovato una busta di Nero, l’ho tenuta qualche giorno nel cassetto e ieri l’ho aperta.
    All’inizio sembrava leggermente umido, allora visto che avevo tempo mi son messo a sfilacciarlo e dividerlo, una decina di grammi su uno scottex e il resto in un barattolo di alluminio.

    Li ho lasciati entrambi per un’oretta circa a prendere aria (avevo letto di farlo non ricordo dove), odore molto forte e pungente (a detta della mia ragazza più sgradevole dell’Holborn), quando li vado a prendere… SECCHISSIMO!!!!

    Ho provato una sigaretta ieri sera ed era infumabile, quindi ho dovuto tentare l’esperimento con la buccia d’arancia :)
    Adesso quello nel barattolo sempra un pò più umido, non ho ancora controllato quello che era sullo scottex e che ho travasato in un Tobag (anche questo con un pezzo di buccia d’arancia).

    Oggi se la trovo prendo anche la pietra, se con l’arancia non va lo ripiglio con quella (ma mi sa che la imbevo in rum o grappa invece che nell’acqua :) )

  • Paolo

    Una volta aperto era meglio lasciarlo nella busta considerando che era umido…però con la buccia d’arancia si dovrebbe riprendere, poi con rum o grappa ancora meglio, però non avendo mai sperimentato non posso darti quale dritta circa le quantità…facci sapere! :D

  • Luca

    Eccomi :)

    Allora, la buccia d’arancia non è servita a nulla, ne nel barattolo (in cui probabilmente ne ho messa poca in rapporto al tabacco) ne nel portatabacco (un tobag).
    L’esperimento con la grappa invece è andato benissimo, è rimasto quasi un giorno intero nel barattolo, al fondo del tappo ho applicato un disco di cotone (quelli usati dalle donne per truccarsi) sul quale ho versato un cucchiaino di grappa al miele.

    Stamattina il tabacco di nuovo umido (non troppo) , ho preparato un paio di tubi e sono uscito.
    Ho fumato il primo dopo circa mezz’ora e devo dire che ne son rimasto soddisfatto, il tabacco era di nuovo fumabile, il sapore molto buono (non so però quanto la grappa lo abbia alterato, non avendolo mai fumato “puro”) e soprattutto non mi ha devastato la gola.

    Devo ammettere che però usare quella grappa è un pò uno spreco , visto che è una grappa un pò costosa e che comunque non se ne sente il sapore.

    Alla prossima busta di tabacco mi sa che provo con una morbida più economica (così posso usarne di più per cercare di fissarne il sapero nel tabacco e per inumidirlo un pò di più) o con del rum.

    L’unica “pecca” è che il barattolo che ho usato è stretto e alto, quindi il tabacco lo giravo il più spesso possibile, l’ideale sarebbe trovare un contenitore più basso e più largo.

    questa la foto del contenitore: http://img205.imageshack.us/i/imagehel.jpg/

  • Paolo

    Ottimo direi :D in effetti è un po’ uno spreco se il sapore della grappa non si sente… Prova a versarne un paio di gocce direttamente nel tabacco anzichè usare il disco di cotone… Forse il sapore si imprime maggiormente :)

  • Luca

    Era l’intenzione inziale, il problema è che essendo il barattolo alto e stretto ho paura che la grappa non si “sparga” bene, lasciando umido e insaporito solo il tabacco su cui viene versata.

    col disco il rilascio è più graduale e girando il tabacco spesso son riuscito a renderlo umido in maniera uniforme.

    Adesso che so che funziona posso anche rischiarla con più grappa ,ma come detto preferisco trovare prima una barattolo più largo e più basso cosi da rendere più omogena l’umidificazione e l’eventuale insaporimento :)

  • Dopo mesi di ricerca ed ahimè degustazioni varie (solo perchè non riuscivo a trovare l’oggetto del desiderio ovvero il MAC NERO) sono riuscito a trovare un tabacchi fornitissimo dei MAC e nelle ultime due sett mi sono dedicato a questa meraviglia di trinciato ovvero il MAC NERO. E’ davvero ottimo, come gli altri MAC, ho sempre più la sensazione di fumare trinciati di qualità superiore. Ora xò mi fermo un attimo e mi dedicherò ad una degustazione più controllata, voglio alernarlo, il bainco per tutti i giorni ed il nero per fine giornata, quando la calma e la tranquillità prendono il sopravvento. Comunque è un trinciato che consiglio, meglio se ex fumatori forti, ma se alternato ad un altro trinciato può diventare gradevole a tutti.
    Buone rollate a tuttti

  • Catta

    Trovo che sia uno dei migliori tabacchi che io abbia mai fumato, ha un profumo veramente buono che assomiglia allo zolfo; rollarlo è un piacere e fumarlo è un orgasmo! Peccato che sia un tabacco che gira poco, dovrebbe girare di più in quanto è veramente ottimo

  • Luca

    Vero, e proprio a causa della poca circolazione che mi son beccato una busta di tabacco vecchio :(

    L’umidificazione con la grappa non ha funzionato, dopo qualche giorno che non bagnavo il cotone il tabacco è tornato secco e infumabile (il sapore non era malaccio, ma era un apripolmoni).

    Adesso sto provando con delle bucce d’arancia, speriamo bene

  • Paolo

    Com’è andato l’esperimento con le bucce d’arancia? :D è un peccato che tu abbia trovato una busta vecchia, spero che lo riproverai e avrai anche la fortuna di beccare una busta fresca e nuova :D

  • erasmo

    comprati oggi 2 buste fresche dopo quasi 2 mesi della loro assenza che dire e’ sempre un piacere fumare il mac baren nero,ti da’ della soddisfazione immensa un vero spettacolo!

  • Luca

    Scusa, m’ero dimenticato l’update.

    l’arancia ha risollevato alla grande il tabacco, lo lasciavo nel barattolo in alluminio con due pezzetti di scorza girandolo un paio di volte al giorno.

    Tutte le mattine mi prendevo solo la “dose giornaliera” , perchè ho notato che anche se ben umidificato tendeva a riseccarsi nel giro di una decina di ore, quindi diciamo che per la giornata tipo mi andava benissimo prenderne un pò la mattina e “ricaricare” il portatabacco se uscivo la sera.

    Adesso ho preso una busta di Van Nelle (speriamo bene, mi sembra anche più costoso degli altri) e al prossimo giro provo il Samson, però la prima volta che passo dal centro commerciale vicino a me riprendo di sicuro una busta di Mac (devo decidere se provare il bianco o ancora il nero), tanto mal che vada so come trattarlo :D

  • eddy

    l’ho comprato oggi, e devo dire che sono veramente soldi ben spesi :D odore all’apertura che ritorna molto i toscani, fumata densa, aroma potente ma non stucchevole, umido e compatto al punto giusto per ottenere una sigaretta perfetta. penso sia ottimo da fumare con le rizla micron e con filtri ultra slim. veramente particolare l’aroma, sentori di legno e d’affumicato, seguiti da un intermezzo dolce, per finire con la botta amara del tabacco. ormai mi porto dietro un tabacco tranquillo per fumare velocemente o per offrire i drum, ma quando sono da solo, magari davanti ad una bella birra artigianale o mentre scolto la musica non c’e n’è per nessuno :D in attesa di provare il verde e il bianco.

  • eno

    Ho finalmente provato il Mac Baren nero senza nome e direi che ho trovato il tabacco perfetto per me. Perfetto da fumare per la sua corposità e il buon sapore, perfetto anche da “annusare” perché il suo profumo è inebriante.
    Ognuno può scegliere la sua cartina (io l’ho provato con le Smoking Brown ma lo preferisco con le Rizla alla liquirizia). Filtrini 6 mm. OCB eco.
    Ora non mi resta che provare il bianco e il verde… e mi sono già attrezzato :))
    Grazie Paolo!

  • Paolo

    E’ anche il tabacco perfetto per me :D Mi piace in particolare con le Rex Bravo o Smoking Orange, ma lo fumo praticamente con tutto. Amo questo tabacco!

  • RYoBiOS

    Acquistate un paio di buste l’altro ieri,sono di fatturazione recente visto che sono state consegnate al tabaccaio venderdì scorso,ed ho trovato un tabacco diverso.
    Aperta la busta il profumo è uguale,forse leggermente più leggero,l’aspetto si presenta come un tabacco più fresco(più morbido) ma più asciutto e meno oleoso.
    Purtroppo è cambiato anche nel fumarlo,in peggio,leggermente più leggero e quel che è peggio è quasi assente quel retrogusto alla liquirizia tipico del kentacky stagionato,assente anche la sua tipica piacevole persistenza.
    Spero sia solo un caso isolato e non l’inizio del peggioramento di questo tabacco :(

  • Mattia

    Mi avete fatto venir voglia di provarlo,ma non lo trovo T.T

  • Io ho comprato 4 buste proprio una settimana fa e ho trovato lo stesso tabacco di sempre. Un capolavoro! Mattia te lo consiglio vivamente, datti da fare per trovarlo :D

  • Alex

    Quindi il migliore tabacco sul mercato è il baren nero?? Quanto costa?? Sapete dove posso comprare tabacco online a poco prezzo rispetto hai venditori fisici. Grazie, Alex.

  • Non è possibile acquistare tabacchi online in Italia in quanto sono soggetti a Monopolio Statale. Difficile stabilire se è il migliore perché è una questione puramente soggettiva (per me lo è)

  • Pece83

    tabacco veramente eccezionale! anche il bianco lo trovo buono ma questo veramente è un’altra cosa.

  • Davide Campagna

    stupendo!!!!!!!!

  • Alex

    Quando entro in un tabacchi devo chiedere del baren nero o devo dirgli pure senza nome? Io sono di monza sapete dove lo vendono xchè proprio non riesco a trovarlo.

  • Chiedi entrambi, in genere però nell’espositore è facile da vedere :D controlla la lista dedicata di tanto in tanto, è in continuo aggiornamento! :)

  • Eno

    aaaaaaghhhhhhhh! La busta da 30 gr. passa da 4,50 a 5.40!!!

  • Mattia

    Mannaggia,tutti che parlano bene di questo tabacco..mi pare un pò che chi lo fuma abbia trovato qualcosa come il Santo Grahl :)
    nella mia provincia non c’è,purtroppo,quindi me ne sto qui buono buono a rosicare :)

  • @Eno è proprio così. 5.40€ per 30g e 7.20€ per 40g. Brutta cosa. Bruttissima!

    @Mattia impegnati per cercarlo…in Italia è sicuramente il Tabacco Graal :D

  • Ricco1985

    Lo segnalo al tabacchino di via claudia augusta a Bolzano. Unico in Alto Adige. Su mia richiesta il tabaccaio ha ordinato il nero ed il bianco. spettacolo

  • Aggiungo nell’apposita lista, grazie ;)

  • ciao a tutti! vorrei provare questo tabacco, ma il tabaccaio dove mi servo non lo conosce. Mi ha chiesto se posso procurargli il codice del prodotto per poterlo ordinare… qualcuno di voi potrebbe farmi questo favore di chiederlo al suo tabaccaio? Grazie! Grazie! Grazie!
    Elisa

  • Non c’è bisogno di chiedere al tabaccaio, basta andare sul sito della AAMS e leggere direttamente il codice dal listino :) il Mac Nero da 30g ha il codice 2553 :)

  • lero

    ma che voi sappiate il mac baren nero è naturale?

  • cyber

    prima fumavo il Manila, poi da quando due anni fa un tabaccaio mi chiese se volevo provare il mac baren nero, è diventato il mio tabacco quotidiano, rigorosamente fumato con cartine smoking brown. Tra milano e bologna ho almeno 4 tabaccai che lo vendono. Appena aperto, se troppo umido, lo faccio asciugare un po’ davanti alla ventola del pc portatile. lo consiglio vivamente!

  • Ottimo suggerimento ahah non avevo mai pensato di metterlo davanti la ventola del portatile! Ci proverò :D

  • gabriele

    Non è così forte come voi dite, basta provare un qualsiasi tabacco naturale e questo è già più forte e pungente.

  • Ma la forza di cui parliamo noi non si traduce in forza grezza e pesante, altrimenti il Forte Hand Rolling o qualsiasi altro naturale come dici tu, lo batte. Ma noi parliamo di una forza diversa, una forza buona e carica di gusto, pregna di sapore e che non infastidisce e non stanca ;)

  • Andrea

    Dopo aver letto la recensione di questo tabacco mi sono incuriosito e messo alla ricerca e oggi finalmente l’ho trovato :) un tabacco che giá dal primo tiro mi ha sorpreso molto speziato e corposo e si rolla praticamente da solo :) ottima la recensione la approvo al 100%

  • Federico

    sapete se è possibile acquistarlo on line?

  • Pensa che io a casa ho una specie di alterare per venerare questo Mac Baren Nero :D ogni volta che posso ne faccio una bella scorta ;)

  • Non si possono acquistare tabacchi online….esistono dei siti stranieri che vendono tabacchi e sigarette, ma sappi che l’importazione in Italia di prodotti soggetti a monopolio statale è illegale…dovresti ritirarli di persona e dichiararli alla dogana. Ti conviene controllare la nostra lista dei rivenditori italiani di Mac Baren :D

  • Federico

    grazie mille per la dritta…comunque ora giro tutti i tabbachini della città e controllo, io abito in provincia di napoli…se dovessi trovare qualcosa vi aggiorno…invece conosci un tabacco simile che è di più facile acquisto?

  • Andrea

    Per fortuna il tabacchino dove lo compro ce lo ha sempre e ha pure sia il verde che il bianco :D io poi quando si secca inserisco nella busta 4-5 foglie di menta fresca e dopo 10 minuti il tabacco ritornerá umido e con un aroma di menta che si sente pure mentre fumi poi dopo mezza giornata butti via la menta e ne metti altra fresca (sotto casa mia ne ho una foresta chi come me ne possiede a chili puó farlo senza pentirsene) ;)

  • Federico

    Oggi sono andato dal mio tabbaccaio di fiducia e ho trovato il mac baren bianco… mi ha lasciato positivamente sorpreso come sapore della fumata anche se è alquanto leggerino per i miei gusti…mercoledi prossimo mi arriva il nero…il tabbaccaio è a san giorgio a cremano (na) via pittore 111

  • Purtroppo no…l’unico che si avvicinava era il Van Nelle ma non lo commercializzano più a quanto pare

  • Federico

    vabbè a dicembre me lo faccio portare da qualche amico in erasmus…sicuro tra francia spagna e portogallo qualcuno riesce a portarmi un paio di buste di van nelle

  • Fatti portare la versione Zware piuttosto che la Halfzware :D

  • Federico

    dimmi un po’ qual’è? cioè cosa deve cercare il mio amico? per andare sul sicuro mi farei portare tutti i tipi di van nelle xD tanto il limite in aeroporto e 500 grammi di trinciato

  • Mi sa che è un po’ di meno! Comunque Van Nelle Zware :) è più forte del Van Nelle che vendevano qui in Italia

  • Federico

    questa all’esterno dell’europa:Sigarette 200-40 pezzi—- Sigaretti(max 3g) 100-20 pezzi— Sigari 50-10 pezzi

    Tabacco trinciato 250g o 50g
    tutto in base alle legge dei vari stati in cui si va, ma comunque i limiti generali sono quelli

    questa è la normativa all’interno dell’europa “Sigarette 800 pezzi —- Sigaretti da (3 g max) 400 pezzi — Sigari 200 pezzi—
    Tabacchi trinciati 1kg—”

  • franco

    ho fumato oggi la mi aprima sigaretta di mc baren nero devo dire che e’ buonissimo e’ un tabacco da pipa nel senso che ha un odore di torba ma quando lo fumi sprigiona un profumo ed un sapore buonissimo solo che non la fumero piu’in purezza e ‘ troppo forte e mi fa girare l atesta ma sinceramente mi piacerebbe attenuarlo con qualche tabacco leggero che mi consigliate’?il white medcolato al nero??oppure un peter stuyesant gold???23 normale 13 di mac baren nero??

  • CiaoHaTutti

    Il Re dei Tabacchi, da concedersi con parsimonia accompagnato da filtri extra slim e Mascotte Gommé. E segnalatelo ai tabaccai che vendono Golden Virginia, Pall Mall e Marlboro!

  • Eheh infatti spero che con la lista dei rivenditori che sto realizzando, molti tabaccai capiscano su cosa devono puntare!

  • Francesco

    Tabacco fantastico, ne ho trovato una busta da 15 grammi con il nuovo marchio del monopolio… qualcosa di eccezionale!! Umida, con un aroma irresistibile.

    Purtroppo però le buste di grammatura normale le trovo ancora con il vecchio bollo.. e quando le apro non hanno la stessa fragranza ed umidità.. in pratica sono costretto a metterci la pietrina fin da subito per dargli un minimo di umidità.

    Spero che prima o poi queste riserve di tabacco terminino, e si passi a qualche fornitura più fresca.

    Che altro dire? Io lo uso come tabacco quotidiano (sono andato a sostituire, a malincuore, il mio amato Van Nelle) e mi trovo alla grande. Sarà che fumando poco (circa 3 sigarette al giorno) ogni boccata di Nero è una delizia.

  • Prova ad andare in qualche rivendita che ha più smercio e quindi mantiene sempre tabacchi nuovi e freschi, perché ti assicuro che la versione da 30g è diversa da quella da 15g (http://www.smokestyle.org/recensioni/differenze-mac-baren-nero/). Ad ogni modo, buon per te che riesci a fumare solo 3 sigarette al giorno, in questo modo, senti davvero il sapore del Mac! I fumatori accaniti si abituano troppo facilmente :)

  • Francesco Tamagnone

    Mi sono fatto l’idea che sia più che altro un problema di forniture a monte. Il tabaccaio esaurisce le buste, ma continuano ad arrivare con il vecchio bollo.

    Stavo pensando di cercare il codice del Mac Baren Nero da 15g e chiedergli se per favore mi ordina quell.. Per me è la quantità ideale.

  • Francesco Tamagnone

    Ordinato oggi una stecca di Mac Baren Nero da 15 grammi (codice 2755)

    Secondo me l’ideale sia per chi cerca un prodotto freschissimo (a tutti gli effetti è una novità sul mercato), sia per coloro che per i motivi più disparati (fumano poco o alternano il Nero ad altri tabacchi) non vogliono correre il rischio di veder seccare il tabacco anzitempo facendogli perdere le sue caratteristiche uniche.

    Sabato andrò a ritirare la stecca e darò qualche commento più dettagliato. Il costo è di 27 euro (2.70 euro a busta).

  • Antonio

    Provato oggi per la prima volta! Probabilmente andrò controcorrente ma è stato un po’ una delusione; dopo tutti gli elogi a letti a destra e a manca, speravo in qualcosa di migliore. Ho provato il Nero, visto che mi piace il tabacco forte, intenso! Il profumo della busta è ottimo, come pure quello del fumo, ma lo trovo abbastanza vuoto, non mi è rimasto nulla in bocca, nè in gola…. L’ho provato a digiuno ed è andata male, così ll’ho provato dopo una ricca cena e con birra doppio malto ed è andata un pochetto meglio…. sarà, ma per me il Pueblo rimane molto più saporito e forte!!! Questione di gusti… ciao

    Ah, complimenti! Sito davvero molto bello!!!!

  • alessio

    Comprato oggi e appena fumata la prima sigaretta con filtri slim e cartine rex bravo. Beh che dire il profumo è delizioso mentre per quanto riguarda la forza mi aspettavo di peggio non mi sembra molto forte in gola lo sento poco forse devo farlo seccare un po che dite? La busta ha ancora il vecchio sigillo del monopolio spero di trovarne di piu fresche…comunque rimane un ottimo tabacco lascia il suo sentore nel naso anche dopo parecchio tempo dall’ultima sigaretta.

  • Walter Napolitano

    Dove posso trovare Tabacco Yuma Org. o Mc Baren, zona Cosenza e limitrofi. Grazie

  • Lacri

    Ciao a tutti ho provato tanti trinciati ma il Mac baren nero è estasi pura. Finalmente anche in via Ripamonti 244 a Milano lo trovo. Senza prendere l’auto x cercarlo!!!!!!!

  • Ale86UD

    Preso ieri per la prima volta. Busta da 15g prodotta a metà del 2013 (codice etichetta 31131811), dire secco è poco!!! Qualsiasi altro tabacco in quelle condizioni l’avrei gettato, questo invece riesco ad apprezzarlo anche se un pò gratta in gola, ma è proprio messo male. In condizioni migliori dev’essere eccezionale.
    PS per chi non lo sapesse, il codice sulla linguetta adesiva di tutti i mac baren si legge così: le prime 2 cifre indicano il numero della macchina o dello stabilimento, la terza e la quarta l’anno di produzione, le successive 3 il giorno dell’anno e l’ultima cifra il turno di lavoro.

  • Grazie per la delucidazione, sarebbe utile creare un pdf con tutte le letture dei relativi codici dei tabacchi…devo pensarci su! Ad ogni modo, hai provato a umidificarlo un po’ vero?

  • Ale86UD

    Certo, per umidificarlo ho preso e consiglio vivamente, dato che è l’unica priva di batteri e spore (muffa) e si usa per la produzione di farmaci, acqua depurata “AFOM F.U.”, si compra in farmacia a 2.70 euro al litro.
    Se ti serve ho trovato come leggere i codici dei NAS:
    La data di confezionamento dei trinciati NAS è indicata con un codice posto sul retro della busta sopra il codice a barre, un esempio di codice è : 4054 42 181512.
    Tale codice si legge in questo modo:
    4054: lotto
    42: macchina confezionatrice
    18: giorno
    15: anno
    12: settimana (1-52)
    In questo caso la busta è stata confezionata il 18/04/2015.

  • Informazioni utilissime! Grazie mille :D

  • Cicici

    Soffice ed umido al punto giusto, appena lo fumi ti avvolge di un profumo come di tabacco arrostito sulle fascine, inebriandoti scende in gola pulito senza intoppi e ti appaga il dopo cena, donandoti ampia serenità e soddisfazione per lungo tempo senza lasciarti alcun amaro in bocca.
    La punta di diamante di casa Mac Baren, è eccellente, anche se per tutti i giorni, in famiglia, predilegiamo senz’altro il Mac Baren white che non è paragonabile assolutamente al nero.

  • Non avrei saputo elogiarlo meglio :) la combinazione bianco/nero è formidabile. Non ci si abitua al sapore del nero, ma anzi lo si smorza con il bianco durante la giornata. Ho sempre consigliato una combinazione simile ;)

Sponsor

  • banner-clipper.jpg

I più votati

    Offerte

    • banner-thorinder.jpg
    • banner-ocb.jpg
    • banner-tune.jpg
    • banner-bong.jpg