Home » Recensioni » Tabacchi » Philip Morris Blue

Philip Morris Blue

Il Tabacco Philip Morris Blue

I relativamente nuovi tabacchi “voluminosi” non li capirò mai abbastanza. Tutti quelli che ho provato mi sono sembrati opachi, con poco gusto, decisamente scomodi da rollare. L’unico motivo che mi spinge ad acquistarne di nuovi, è il senso di ricerca continua verso qualcosa che forse potrebbe farmi cambiare idea. Secondo voi questo Philip Morris Blue è stato in grado di sconvolgere il mio senso critico?

La confezione si presenta di un bel bianco pulito e moderno, con le grafiche blu stampate in verticale sulla confezione. Immancabile il bollino che ci avverte che ci sarà possibile rollare fino a 30 sigarette. Aprendo la busta, si percepisce un sentore dolciastro, niente affatto male, ma la piacevole sensazione viene subito debellata nel momento stesso in cui si tocca con mano il tabacco: taglio grossolano, con moltissime imperfezioni, praticamente impossibile da rollare se non con una grossa dose di pazienza.

Pur rollandolo, la sigaretta tira ovviamente male perchè il taglio non è predisposto per la preparazione di una sigaretta artigianale. Il problema è che nemmeno infilandolo nei tubetti, il risultato cambia granchè. Ad ogni modo, da quel poco che si percepisce, si può avvertire il solito aroma sciatto e modesto, nemmeno buono per una sigaretta veloce. Non appaga la voglia di nicotina ma lascia soltanto un sapore amaragonolo in bocca.

Riuscendo a stento a finire la confezione, posso dire che nemmeno questo ennesimo tabacco voluminoso ha superato il mio personale test del gusto. Credo che nemmeno un fumatore mite e poco esigente riuscirebbe ad apprezzarlo perchè brucia troppo in fretta e male a causa del suo taglio. Non regala alcuna sensazione positiva. Se voi lo avete provato, attendo con ansia un vostro riscontro

GrowBow 60x60x120 CFL 125W Agro!

Sponsor

  • banner-clipper.jpg

I più votati

    Offerte

    • banner-thorinder.jpg
    • banner-ocb.jpg
    • banner-tune.jpg
    • banner-bong.jpg