Home » Consigli » Come abbinare cartina e tabacco?

Come abbinare cartina e tabacco?

Ogni fumatore RYO sa bene che associare correttamente cartina e tabacco, non è un dettaglio ma un aspetto determinante nel gusto e carattere della nostra fumata. Può infatti sembrare strano ma anche la tipologia di cartina scelta può cambiare notevolmente l’approccio e il risultato finale della nostra sigaretta!

In questo articolo cercheremo di spiegare in maniera semplice e veloce come abbinare al meglio tabacco e relative cartine: ovviamente consigliamo a tutti i lettori di sperimentare per trovare la giusta combinazione, in base al proprio gusto personale, quella che proponiamo è una guida di massima, che riporta alcuni suggerimenti di carattere basico e generalista.

Le cartine si dividono in TIPO A e TIPO B, suddivise così in base allo spessore, alla combustione della carta e ai metodi di produzione (le cartine di TIPO A subiscono un processo di sbiancamento attraverso processi chimici, mentre le cartine di TIPO B sono le cartine quasi trasparenti, più sottili rispetto alle Tipo A e di consistenza leggera).

Se preferite una fumata “tradizionale”, simile alle sigarette confezionate, potreste utilizzare le cartine di TIPO A: autocomburenti grazie alla texture che agevola la combustione impedendone lo spegnimento durante la fumata. In generale il livello di nicotina sprigionata utilizzando questa tipologia di carta è più basso.
Ottimo accostamento saranno i tabacchi semi-umidi e umidi poiché l’umidità presente nel tabacco permette alle sigarette di bruciare meno velocemente e in maniera uniforme.

In questa categoria troveremo le cartine CLIPPER WHITE per chi ama la sigaretta tradizionale in versione ryo: la carta microforata permette una combustione libera anche senza aspirare. CLIPPER RED, leggermente più sottile permette di gustare la sigaretta con combustione normale: brucia meno velocemente delle CLIPPER WHITE, ma mantiene la sigaretta accesa anche quando non si sta fumando. Le CLIPPER GREEN sono uguali alle CLIPPER RED, ma hanno gli angoli tagliati, per rollare più facilmente.

Le cartine di TIPO B, caratterizzate da una combustione lenta o ultra-lenta, si presentano sottili e quasi trasparenti: in questo caso il tabacco secco è solitamente il più adatto, perché ha una combustione più veloce e garantisce il giusto equilibrio di umidità per la sigaretta, garantendogli di bruciare in maniera ottimale.

In questa categoria Clipper Paper propone la nuova CLIPPER BLACK, più lunga e più larga rispetto alle normali cartine. CLIPPER SILVER ha invece carta ultrasottile ad elevata trasparenza: la cartina più diffusa in Italia che si veste di nuovo, con 5 artisti di fama mondiale che hanno realizzato la grafica della parte frontale del libretto.

CLIPPER BLUE, la giusta via di mezzo tra cartine sottili e spesse, ed è il giusto equilibrio tra piacere e comfort: combustione lenta e carta sottile sono le caratteristiche di questa tipologia di cartine, che è una delle più vendute in Inghilterra. CLIPPER PURE, ricercata dagli amanti del tabacco organico per la sua combustione lenta ma soprattutto perchè priva di additivi e sostanze sbiancanti, dà il meglio di sé con i tabacchi di origine organica e per chi cerca un’esperienza naturale, nel puro rispetto dell’ambiente.

Articolo sponsorizzato da Clipper

 

Bong Black Leaf con valigetta

Sponsor

I più votati

Offerte