Home » Consigli » Miglior Grinder 2020: Giyotin Ceramic Series

Miglior Grinder 2020: Giyotin Ceramic Series

miglior grinder 2020

Per i fumatori professionisti il grinder è uno strumento essenziale non soltanto per risparmiare tempo ma soprattutto per godere dei benefici che derivano da un taglio sottile e preciso della materia vegetale. A differenza degli anni passati, questa volta ho deciso di non proporre una lista dei prodotti migliori perché sento di aver trovato quello definitivo, il miglior grinder del 2020 in assoluto: il Giyotin in ceramica.

Giyotin, qualità e precisione tedesche

Giyotin è un brand nuovo, nato soltanto nel 2017 ma che ha subito mostrato uno spirito innovativo grazie soprattutto all’estetica particolare dei suoi grinder oltre che alla qualità dei materiali impiegati. Quest’anno però il brand ha fatto un salto in avanti lanciando un prodotto realizzato con un materiale particolare che dovrebbe garantire un’esperienza “super pulita” secondo i ragazzi che lo producono. Ed effettivamente ho constatato che mantengono la promessa e che non si tratta soltanto di marketing pubblicitario. Sin da subito è tangibile la qualità del prodotto semplicemente prendendo in mano la confezione, prima ancora di scartarla.

Breve parentesi per i più curiosi

Ero pronto a nominare nuovamente il grinder SLX con la sua nuova versione 2.5 come miglior prodotto dell’anno, ma nella settimana successiva all’acquisto presso lo shop ufficiale dell’azienda è apparso questo nuovo Giyotin su Amazon e non ho esitato a procedere nell’acquisto. Per fortuna l’ordine dell’SLX è stato rifiutato per un problema nel pagamento, mai stato più felice di così per un problema di questa natura, ho speso praticamente la metà e ho ottenuto un prodotto dal valore estetico sicuramente più elevato 😎 Vediamo invece tutte le altre caratteristiche che lo rendono il miglior grinder del 2020.

Giyotin Grinder Ceramica I 100% Igienica I Cibo Sicuro I NON STICK Materiale I Nano Rivestimento...
660 Recensioni
Giyotin Grinder Ceramica I 100% Igienica I Cibo Sicuro I NON STICK Materiale I Nano Rivestimento...
  • Rivestimento ceramico: un rivestimento ceramico completo, possibile grazie alla...
  • COLLABO D'ARTISTA STREETART: Il design è stato creato con gli artisti ANGRY KOALAS e...
  • RESISTENTE AL LAVORO: Il rivestimento ceramico ad alta resistenza rende questo macinino,...

Prezzo aggiornato il: 26/10/2020 - 18:18

Giyotin in ceramica: perché è il miglior grinder del 2020

Al momento della stesura di questo articolo il primo e unico colore disponibile della versione in ceramica del Giyotin è “Blu Caramella”, le altre colorazioni sono in alluminio e non in ceramica. Ho preso in considerazione un prodotto con un rivestimento in ceramica perché dopo anni di utilizzo di grinder in alluminio ero stanco di doverli pulire o sostituire a seguito dell’eccesiva usura delle lame. Infatti il problema principale dopo qualche mese di utilizzo (o anno se non siete consumatori abituali) della maggior parte dei grinder in commercio, soprattutto di quelli più economici, è che presto o tardi l’usura logora le lame perdendo lo smalto e spesso anche l’alluminio stesso di cui sono composti. Non prendo in considerazione i grinder in plastica perché sono prodotti di fascia bassa che non garantiscono un risultato apprezzabile e che dopo poco tempo devono essere soltanto buttati. Nonostante l’ottima qualità dei materiali impiegati nella costruzione di questo Giyotin, il prezzo è comunque contenuto se paragonato al maggior concorrente in ceramica ed è assolutamente giustificato dall’alta qualità delle lame e delle quattro casse che lo costituiscono.

La confezione

Come dicevo in fase di apertura, già soltanto la confezione esprime qualità e cura per i dettagli. La confezione è una scatola dal design minimale e curato al cui esterno sono riportate le stesse grafiche che contraddistinguono la parte superiore del grinder. Aprendola troviamo un sacchetto bianco per custodire il grinder e mantenerlo al pulito e al di sotto, un po’ come nelle confezione degli smartphone, è situato un ulteriore scatolino contenente il certificato di garanzia e una confezione in plastica che racchiude un piccolo raschietto in plastica per il polline che si deposita nell’ultima cassa del grinder, una spazzolina a doppia testa a setole sia morbide che più dure per pulire gli angoli più profondi e infine un bocchino in vetro riutilizzabile da usare come sostegno per le produzioni finali.

Com’è fatto il miglior grinder del 2020

La prima cosa che colpisce al tatto è la sensazione di leggerezza nonostante le dimensioni importanti (il diametro è di 63mm per 47mm di altezza) ma anche la solidità che trasmette al tempo stesso. Il colore è di un bel blu rilassante e la superficie è curata nei minimi dettagli in tutti gli scompartimenti che lo costituiscono. Anche l’ultima cassa, quella adibita alla raccolta del polline è realizzata in modo tale da favorirne la successiva raccolta con l’apposita paletta, grazie agli angoli curvati di 130° e la superficie antiaderente anche in quest’ultimo ripiano. Il primo invece è composto da un reticolo di 28 lame curve affilate ed efficienti che tritano in modo raffinato e morbido anche materia vegetale non perfettamente essiccata. Nella parte superiore il blu dell’intero grinder è interrotto dal disegno che occupa tutta la parte superficiale donandogli un tocco fresco e originale, che può anche non piacere ma che sicuramente non è originale al punto da non essere riscontrabile in nessun altro prodotto presente in commercio.

Il taglio

La tritatura con questo Giyotin è sicuramente delle migliori, è come se il materiale di cui è composto avesse un coefficiente di attrito molto basso che ne agevola e semplifica la rotazione meccanica. In poche parole, con pochissimo sforzo potete tritare anche i bud più ciccioni e consistenti. Il risultato è morbido e l’areazione ottimale soprattutto per il consumo per mezzo di vaporizzazione, ma anche con le classici filtri e cartine si percepisce la differenza al tatto. Il residuo lasciato da ogni grindata vi lascerà sempre piacevolmente soddisfatti.

Ma è veramente antiaderente?

La domanda cruciale che vi starete chiedendo sin da inizio articolo è se funziona veramente questa superficie “non-stick” in ceramica. La risposta è sì, funziona veramente, ma bisogna fare una piccola considerazione. Sicuramente anche con i fiori più densi otterremo risultati più puliti rispetto a tutti gli altri grinder in commercio, ma qualche piccola traccia a volte può rimanere, ma se avrete cura di rimuoverla subito con il pennello fornito in dotazione rimarrà sempre pulito ed efficiente. È sufficiente una breve spolverata sulle lame se dovessero restare residui, ma nella maggior parte dei casi la superficie rimane davvero sempre pulita e priva di residui, se non un po’ di polvere che bisognerebbe lasciar depositare sul fondo agitando il grinder dopo ogni tritatura.

In conclusione il miglior grinder del 2020

Considerate le alte prestazioni e la durabilità dei materiali impiegati è facile collocare questo Giyotin nelle prime posizioni da valutare se state per scegliere un nuovo fedele grinder, ma considerato anche il prezzo più contenuto rispetto i concorrenti e l’originalità estetica del prodotto, possiamo sicuramente attribuirgli il titolo di best buy come miglior grinder del 2020. Se siete dei consumatori professionisti amerete questo Giyotin e in breve tempo vi farà dimenticare facilmente di tutti i vostri vecchi grinder. Perfetto anche come idea regalo per i vostri amici amanti della cannabis!

Prezzo aggiornato il: 26/10/2020 - 18:18

Offerta Sensi Seeds

UNISCITI SU TELEGRAM