Home » Consigli » Smettere di Fumare: 5 Validi Motivi per Farlo

Smettere di Fumare: 5 Validi Motivi per Farlo

smettere

Si inizia a fumare il più delle volte per gioco, per sfida e in men che non si dica, si diventa dipendenti. Pensi di poter smettere di fumare quando vuoi e continui a ripetere a te stesso “posso smettere quando voglio“. Così fumi l’ultima. Ed è sempre l’ultima, ogni volta che ne spegni una.

Smettere di fumare non è facile, non fatevi ingannare da tutti quei rimedi che propagandano un po’ dappertutto sempre con troppo entusiasmo, assicurandovi risultati efficaci senza il minimo impegno. Fumare è un vizio che si radica in noi e fa leva sulla nostra psicologia oltre che sull’ovvia dipendenza fisiologica.

Il primo ostacolo da superare è sicuramente quello di trovare la forza di volontà sufficiente per instradarsi nella giusta direzione. È un percorso molto soggettivo, ma l’obiettivo che vi dovete prefiggere è quello di arrivare a provare disgusto anche soltanto per l’odore del fumo. Potrete per esempio costringervi a fumare un tabacco o una marca di sigarette che proprio non sopportate, senza cedere alla tentazione di ricadere sul vostro gusto preferito.

Bisogna imporsi di ricreare delle condizioni che gradualmente portano ad un vero e proprio disgusto nei confronti del fumo. Lì dove non funzionano gli avvertimenti salutari, la cosa migliore è agire con un po’ di furbizia per provocare una reazione di rifiuto nei confronti del fumo. Smettere di fumare di colpo potrebbe avere efficacia per alcuni, ma per i più, è molto più funzionale affrontare un percorso graduale in modo da riprendere in mano le redini del proprio organismo e abbandonare le catene della schiavitù.

Una volta che ne sarete disgustati abbastanza, dovrete trovare un’alternativa per compensare il gesto rituale del fumare, che già di per sé rappresenta una fetta importante nella dipenda dal fumo. La sigaretta elettronica in questo frangente ​può rivelarsi un ottimo strumento per mantenere sotto controllo quella costante di routine di cui abbiamo bisogno. Addentrarsi all’interno del mondo delle sigarette elettroniche può spaventare e scoraggiare, ma se hai voglia di approfondire leggi la mia esperienza personale in questo articolo, troverai le basi per addentrarti facilmente nei meandri delle sigarette elettroniche. Mantenendo la gestualità e la sensazione di qualcosa che entra nei polmoni con un carico nicotinico che comunque non ci fa sortire gli effetti dell’astinenza, possiamo davvero abbandonare completamente le sigarette.

Se la perenne puzza delle dita, dei vestiti, dell’ambiente, la maggiore predisposizione alle infezioni delle vie respiratorie, i denti gialli e tutte le altre nocività del fumo, non dovessero risultare input sufficienti per scatenare una reazione di disgusto, ecco altri 5 validi motivi per smettere di fumare:

1. Aumentare il buon umore

Si fuma soprattutto quando si è stressati, per distrarsi dai problemi della vita quotidiana, per cercare di alleviare il peso dell’ansia soprattutto in particolari circostanze (esami universitari, colloqui e via dicendo). E’ un gesto istintivo che apparentemente sembra dare sollievo, in realtà le pulsazioni accelerate del cuore, l’affanno polmonare, l’odore sgradevole che ci accompagnano, non sono sicuramente un aiuto per i nostri problemi. Praticare un po’ di sport potrebbe essere un’ottima alternativa. Si purifica l’organismo dalle tossine con il sudore, ci si mantiene in forma e ci si dimentica dell’esigenza della nicotina, rimpiazzata egregiamente dalla produzione di endorfine che genera l’attività fisica.

2. Far ingrassare il portafoglio

Il fumo è un vizio e come tale, è normale che sia dispendioso. Ma avete mai provato a fare due conti? Moltiplicate la vostra spesa quotidiana di tabacco o sigarette per 365 giorni. Non vi farebbe più piacere spendere il risultato che otterrete, per qualcosa di più utile o comunque, meno nocivo per la salute?

3.  Essere più giovani e in forma

Fumare fa invecchiare prima. Si tratta di un dato di fatto, non di una massima inventata di sana pianta. Riuscite a fare bene le scale di casa? Sopportate gli stress fisici quotidiani oppure vi stancate con una facilità estrema? Sono domande retoriche, sappiamo già la risposta.

4. Salvaguardare la salute altrui

L’egoismo è già connaturato nella natura umana, ma noi fumatori spesso siamo ancora più egoisti perché non ci preoccupiamo affatto se il nostro fumo può nuocere chi ci sta intorno. Dovremmo essere già rispettosi verso gli altri senza divieti e segnali antifumo. Il buon senso e il rispetto dovrebbero prevalere prima di qualsiasi vizio. Smettere di fumare potrebbe esser più facile, se pensi a quanto possa esser fastidioso il fumo passivo verso chi magari, non hai mai toccato una sigaretta.

5. Essere liberi

Non dipendere costantemente da qualcosa è libertà. Quante volte vi è capitato di uscire di casa senza sigarette e pensare se tornare indietro oppure comprarne direttamente un altro pacchetto? La terza alternativa è la libertà di scegliere se fumare almeno per puro piacere anziché per puro vizio e abitudine, o addirittura non fumare affatto. Ma dipendere costantemente dalla semplice presenza di sigarette e tabacco non è di certo libertà.

Il Miglior Atomizzatore Senza Perdite

Offerte

I più votati

Sponsor