Fumo: il cambiamento di Febbraio 2016

stopsigarette

Da oggi, 2 Febbraio 2016, cambiano un po’ di cose per noi fumatori italiani. Le nuove regolamentazioni appena introdotte, dovrebbero già farte del nostro buon senso civico, ma chi invece fa finta di nulla, sarà contento di sapere che le sanzioni previste per i trasgressori sono piuttosto salate. Ecco i punti che probabilmente, andranno a cambiare il nostro modo di fumare:

[notification type=”notification_warning” ]Niente più sigarette mentre si guida, se in macchina ci sono donne in gravidanza o bambini. Serviva davvero che ci venisse imposto? Personalmente mi auguro che tutti i lettori di questo blog non abbiano bisogno di una normativa del genere per applicare questa basilare regola che dovrebbe essere insita nel rispetto verso il prossimo. Ad ogni modo le sanzioni previste sono dai 50€ ai 500€.[/notification] [notification type=”notification_warning” ]Niente più fumo nemmeno in prossimità di strutture ospedaliere, istituti di ricerca e di cura pediatrica. Anche questa, mi sembra un’ovvietà, vale la stessa considerazione di sopra.[/notification] [notification type=”notification_warning” ]No ai mozziconi di sigaretta. Quindi fate scorta di posaceneri portatili e ricordate di svuotarli nel cestino della spazzatura anzichè disperderli nell’ambiente. Qui si rischiano multe fino ai 300€.[/notification] [notification type=”notification_warning” ]Addio ai pacchetti da 10 sigarette e a quelli aromatizzati. Inoltre la quantità minima di tabacco acquistabile sarà di 30 grammi. Dal 20 Maggio 2016 quindi, salutate i mini pacchetti e preparatevi a sganciare parecchi soldini per fumare.[/notification]

Gli altri punti, non andranno a intaccare tanto noi consumatori, quanto le case produttrici, che dovranno attenersi a regole più severe, pubblicare immagini schok a colori sulle confezioni dei pacchetti, eliminare aromi e sostanze che ne incentivano l’uso e soprattutto le rivendite, che se venderanno sigarette e tabacchi ai minori, rischieranno la revoca della licenza.

Insomma, le cose stanno per cambiare e Febbraio 2016 sembra designare una data importante. Personalmente, da fumatore, trovo giusti tutti i punti delle nuove direttive, soprattutto quelli inerenti il rispetto altrui e quello ambientale. E voi invece cosa ne pensate?


I Migliori Prodotti a base di CBD