I Cannabis Social Club

I Cannabis Social Club

Anche l’Italia ha il suo primo Cannabis Social Club: si trova in Puglia, nel cuore del Salento, precisamente nel comune di Racale. I Cannabis Social Club non sono una novità per l’Europa. Sono infatti diffusi un po’ dappertutto, basti pensare che nella sola Francia ce ne sono all’incirca 160.

Ma cosa sono questi centri, e perché la loro realizzazione in Italia appare così difficoltosa?

I Cannabis Social Club sono degli istituti dove si coltiva legalmente la cannabis da utilizzare esclusivamente a scopo terapeutico. Nel resto dell’Europa, infatti, da tempo la cannabis viene utilizzata come terapia antidolorifica per i malati terminali, mentre nel nostro Paese questo utilizzo è stato introdotto solo di recente, e non senza polemiche. I componenti del club salentino, dunque, si ritroveranno nella curiosa condizione di coltivare erbe che in Italia sono ancora illegali; un paradosso legislativo che pone non pochi problemi di carattere etico e sociale.

A promuovere e a sostenere il progetto che ha portato alla realizzazione del Cannabis Social Club di Racale è stato proprio il sindaco del comune, Donato Metalo, il quale ha potuto contare sull’aiuto di due giovani attivisti, Lucia Spiri e Andrea Trisciuoglio, entrambi affetti da sclerosi multipla, una delle malattie che potrebbe beneficiare dell’uso terapeutico della cannabis. Non solo: hanno collaborato alla nascita del club anche l’onorevole Rita Bernardini, appartenente al Partito Radicale, da sempre a favore della legalizzazione delle droghe leggere (non solo a scopo terapeutico), e Mina Welby che rappresenta l’associazione nata in memoria di Luca Coscioni.

Per ora Racale è l’unico centro in cui è possibile trovare un Cannabis Social Club in Italia ed è difficile stabilire come si evolverà la situazione nel corso del tempo. Secondo voi come andrà a finire? :)


I Migliori Prodotti a base di CBD