Home » Notizie » Ma l’Italia è pronta per la vera legalizzazione della Marijuana?

Ma l’Italia è pronta per la vera legalizzazione della Marijuana?

Legalizzazione della Marijuana

Molto probabilmente no. L’Italia non è ancora pronta ad abbracciare veramente la legalizzazione della Marijuana. Sebbene il progetto della Cannabis Light sia un buon punto di partenza per la strada della legalizzazione, esistono ancora decine di motivi per cui la strada è ancora utopistica, ma forse uno inneggia su tutti gli altri.

Perché l’Italia non è pronta?

Semplicemente perché c’è troppa disinformazione e il grado di cultura in materia di Cannabis è veramente scarso. L’italiano medio non sa nemmeno cosa sia la Marijuana. La demonizzazione che vige attorno alla Cannabis in Italia non è cambiata rispetto la campagna proibizionistica avviata da Nixon negli anni ’60. In tutto il mondo sono ormai parecchi anni che la marijuana ha iniziato la sua depenalizzazione e in alcuni casi la legalizzazione, non soltanto in campo terapeutico ma anche ricreativo, in Italia invece ancora c’è chi la tratta come una droga al pari di cocaina ed eroina. In molti casi si parla di marijuana come droga di passaggio. Raramente si conoscono gli effetti benefici e ancora più raramente l’italiano medio è in grado di rispondere alle più banali domande circa la marijuana.

Però la legalizzazione potrebbe portare ad una maggiore informazione, giusto?

Non si sa bene per quale motivo ma sembra che l’italiano medio sia avverso ad informarsi. Nel nostro Paese vige più la regola del “sentito dire”. Forse perché l’informazione non è sempre facilmente comprensibile e assimilabile, forse perché siamo un popolo pigro che predilige l’informazione già masticata e filtrata, forse perché aspettiamo che qualcuno pensi al posto nostro. Potrebbero esserci altre mille ragioni plausibili, ma quando si parla di marijuana a prevalere è quel tabù atavico che tiene la verità dei fatti a debita distanza. In Italia, un consumatore di marijuana è considerato un criminale, un drogato, una persona da trattare con riserva. Chi invece eccede con l’alcol mettendosi magari alla guida, è considerato soltanto un irresponsabile.

Adesso vorresti paragonare l’alcol alla marijuana?

Assolutamente no. L’alcol uccide, la marijuana no. È un dato appurato. Ogni anno si registrano più di 10.000 decessi attribuibili al consumo di alcol. Non sono mai stati registrati decessi legati al consumo di marijuana. Però l’alcol è legale e spesso venduto senza il minimo controllo anche ai minorenni. La marijuana invece è la “pianta del demonio“. Sembra anche a voi che ci sia qualcosa di assolutamente sbagliato in tutto ciò?

Quindi la soluzione sarebbe bandire l’alcol e favorire la legalizzazione della marijuana?

La soluzione sarebbe quella di adottare la stessa politica di regolamentazione che vige per l’alcol. Sia per quanto riguarda la commercializzazione che per quanto concerne il consumo. Una politica repressiva non ha mai portato a nulla se non ad un arricchimento del mercato nero. Controllare e regolamentare la sostanza è la soluzione. Proibirla è la strada sbagliata. E dopo anni e anni di proibizionismo, dovremmo saperne qualcosa.

Il Miglior Atomizzatore Senza Perdite

Offerte

I più votati

Sponsor