Home » Recensioni » Eleaf iStick Pico 75W

Eleaf iStick Pico 75W

eleaf istick pico

Leggera, compatta e maneggevole. Sono queste le principali caratteristiche che subito emergono tenendo in mano la Eleaf iStick Pico, una sigaretta elettronica ideale non solo per i neofiti ma anche per i più collaudati nel mondo dello svapo. È venduta sia come kit completo di atomizzatore che solo con il corpo.

Kit completo o solo corpo?

L’atomizzatore incluso nel kit è il Melo 3, un atomizzatore per tiro polmonare assolutamente non adatto a chi si avvicina per la prima volta al mondo delle sigarette elettroniche. Probabilmente vi farà anche passare la voglia di svapare a causa delle continue perdite di liquido di cui risente. Si tratta di un atomizzatore probabilmente valido se usato in un certo modo, ma chi è ancora alle prime armi potrebbe avere non poche difficoltà. Il corpo invece è ben costruito e disegnato, ha una forma minimale e uno stile interessante.

Il corpo

Tra i punti di forza di questa Eleaf iStick Pico possiamo includere senz’altro il design semplice, il piccolo display facile ed intuitivo, la comodità dell’alloggio della batteria con tappo a vite, la possibilità di aggiornare il firmware e una potenza piuttosto interessante che ci consentirà di sperimentare per davvero le vere potenzialità delle nuove sigarette elettroniche. Nei contro invece c’è da evidenziare delle piccole pecche che però nel complesso non ne inficiano il giudizio complessivo. I due tasti posizionati in basso sulla superfice di appoggio verticale del corpo risultano un po’ scomodi anche se ci si abitua facilmente. Sebbene il tappo a vite del vano batteria sia comodo, purtroppo permette di montare solo un atomizzatore non più ampio di 22mm di diametro.  I nuovi modelli dell’Eleaf iStick sono anche esteticamente accattivanti, ma personalmente consiglio di adoperare perennemente una cover protettiva in gomma in quanto senza, risulta essere estremamente scivolosa.

Caratteristiche

Monta una batteria 18650 da acquistare separatamente, preferibilmente una 40A con 3000 mAh. Benché sia dotata di entrata micro-USB per ricaricare la batteria, Eleaf stessa consiglia di non ricaricare la batteria tramite USB per possibili problemi di incompatibilità con le batterie. Per questo scopo, meglio utilizzare un caricabatterie esterno. Il menù dell’iStick Pico è facile e affidabile, soprattutto dopo gli ultimi aggiornamenti del firmware. Addirittura è possibile impostare un proprio logo da far apparire sul display quando si preme una volta sul pulsante centrale.

Considerazioni Finali

L’Eleaf iStick Pico è senza ombra di dubbio un ottimo prodotto sotto moltissimi aspetti, si pone come un ponte intermedio tra le sigarette elettroniche tradizionali e questa nuova gamma di modelli sempre più aperti verso nuove frontiere dello svapo. Per chi vuole addentrarsi per la prima volta nel mondo dello svapo senza spendere una cifra esorbitante questa Pico è l’ideale perché rappresenta una sigaretta elettronica completa che ci consentirà di sperimentare tanti modi di svapare differenti.

Il Miglior Atomizzatore Senza Perdite

Offerte

I più votati

Sponsor