Chesterfield Roll Your Own

Chesterfield Roll Your Own: il fratello virginia dal sapore più deciso

Dopo aver terminato a stento la confezione dell’Original riponevo grandi speranze in quest Chesterfield Roll Your Own e devo dire che perlomeno non ho riscontrato lo stesso carattere anonimo del primo. La confezione si presenta molto simile a quella dell’Origenes, con il logo in blu, la solita linguetta di chiusura e l’adesivo per attaccare le cartine nella parte interna.

L’apertura

Una volta aperto il profumo è secco e pungente, due qualità che si rispecchiano nel tabacco stesso, che è di un colore biondo paglierino dal taglio sottile e filamentoso con poche imperfezioni.

La prova pratica

Fumandolo risulta mediocre nel sapore, leggermente amarostico, gratta in gola e lascia la bocca un po’ pastosa. Non soddisfa pienamente ma tutto sommato non è affatto spiacevole.

In conclusione

Questo Chersterfield Roll Your Own si è rivelato un tabacco discreto, ne malvagio ma nemmeno così buono al pari di Origenes o Natural American Spirit, ma non è affatto da disprezzare. La versione in barattolo è più buona e fresca, inoltre sotto il coperchio si trova una comoda spugnetta da inumidire ogni tanto con 3-4 gocce di acqua distillata per mantenere fresco e intatto l’aroma del trinciato. Insomma è da provare. Se trovate il gusto troppo forte potete tagliarlo con un po’ di Mac Baren Senza Nome Bianco oppure con del Black Devil Special Flavour.

Per maggior informazioni puoi visitare il sito del produttore.

  • Qualità
  • Sapore
  • Robustezza
  • Uso quotidiano
  • Consigliato
2.8
Sending
Voto Lettori
4.5 (2 votes)

I Migliori Prodotti a base di CBD

31 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Questo tabacco è tra i migliori, senz’altro. Meno “mistico” del Nas rosso, e lievemente minore del Nas giallo. Non è al livello dello Yuma, che a mio avviso è miracoloso, benché non si trovai facilmente.

  • l’ultimo pacchetto che ho preso è così secco, ache appena aperto che sta diventando letteralmente polvere.
    dove posso trovare una pietro per umidificarlo un pò?
    ciao

  • DE GUSTIBUS NON DIPUTANDUM EST.
    Credo che la maggior parte dei tabacchi da rollo, specialmente quelli naturali e vista la concorrenza,, siano ottimi tabacchi.
    Ognuno di noi ha un suo modo di percepire odori e sapori e, alle volte, anche solo cambiando spessore dei filtri o cartine o, in base a quanto si fuma , se a stomaco vuoto o dopo una birra o un caffà, al mattino o alla sera exx. exx.
    In conclusione: NON E’ BUONO CIO’ CHE E’ BUONO MA E’ BUONO CIO’ CHE A ME PIACE

  • Quando l’ho visto ero entusiasta..ad una prima occhiata sembrava Pueblo e costando 3.75 all’epoca ero contento perchè pensavo di poter cambiare tabacco.Invece no,concordo con la recensione..ne buono ne cattivo..gratta in gola e a parer mio un pò nauseabondo a lungo andare.Ottimo da fumare ogni tanto,ma alla lunga stanca.

  • …ah dimenticavo le cartine prima di inserirle nella macchinetta vanno tagliate di circa un quarto o più! Quindi piegata, leccata e strappo finale!! Stessa quantitá di carta come sr la si chiudesse a bandiera:)
    Buona fumata

  • A mio parere questo è il miglior tabacco in commercio.
    Equilibrato leggero e naturaaaaal.
    P.S. ho provato anche gli altri ( nas e pueblo buttati prima che finissero nausea e polmoni da gettare), ma alla fine torno sempre al chesterfield ryo, sarà perchè mi piace fumare tutti i giorni e sono sempre alla ricerca del male minore.

    In sintesi dopo vari esperimenti e documentazioni varie per chi vuole fumare in modo più SALUTARE (quindi meno nocivo) consiglio, visto che tutti lo domandano ma nessuno risponde con coerenza al tema ;
    – macchinetta ocb (non me ne vogliano i rollatori, ma non e sempre possibile rollarsi una cicca decente quando hai mani pulite, sudate o ce gente che ti guarda)
    – filtri ocb slim cartati e metà filtro rizla (in pratica un filtro e mezzo), da notare a fine fumata il filtro quasi pulito…..e le dita non gialle o addirittura marroni con il nas, potete fare anche la prova della carta spirando il fumo non inalato su di essa.
    – cartina rex bravo o cartine non sbiancate tipo le brown, da evitare le cartine tipo b che fanno più male e la siga non finisce più, quindi più boccate di aria combusta.
    – tabacco… bhè il chesterfield Ryo è il più indicato.
    Il tutto se ne fumate 10 al dì equivale a 15 minuti di fermo al traffico cittadino, inoltre l’organismo riesce a smaltisce tale nocività nelle 6-8 ore di sonno, infatti al mattino vi sentirete come se non aveste mai fumato.
    Provare per credere!
    Saluti

  • Non ho capito cosa stai chiedendo. Dell’American Spirit ci sono due versioni: Il Natural American Spirit e il Natural American Spirit Organic Blend. Per convenzione, la prima versione l’ho chiamata “normale”

  • Ciao a tutti, volevo solo dire la mia opinione…secondo me questo tabacco è uno dei migliori come gusto, io uso le rizla silver e le bravo rosa come cartine di tipo A, sto provando in questo periodo anche l’american spirit ma secondo me non è un tabacco da tutti i giorni…poi ad ognuno la sua…

    • Nella mia confezione il tabacco si presentava molto secco come da recensione precedente.

      Ci fate pochissime sigarette.

      Ma non comprendo perché definirlo fresco se è secco e privo di spugnetta nella confezione cartacea.

  • Sono d’accordo con te sku4lox, ma anche ragione massimo7012 dicendo che si sbriciola e si secca velocemente. Bisogna umidificarlo un po’ subito dopo averlo aperto, in modo che si rallenti il processo di “sbriciolamento” che purtroppo avviene già a metà busta

  • Io lo adoro. Sarà che ne fumo meno di 10 Al giorno… Non gratta e non secca rapidamente e sicuramente è superiore alle classiche sigarette chesterfield light che ho sempre fumato…

  • Non avendo a disposizione una pietra ho aggiunto 2 gocce d’acqua distillata ma il risultato non è stato dei migliori. Dovrò riprovarlo questo Chesterfield

  • Proverò a fare lo stesso anche con la confezione piccola, sperando in risultati analoghi ai tuoi! Lo sto fumando spesso in questi giorni ma si è seccato troppo e ha assunto un sapore troppo pungente per i miei gusti. Dopo 3 o 4 sigarette inizia a grattare paurosamente la gola

  • Non particolarmente. Ma rimane fumabile per giorni. Ne fumo una dozzina al giorno, e umidifico con 4 (quattro) gocce d’acqua ogni due giorni, lasciandolo “decantare” tutta la notte…l’odore lo trovo ottimo, ci vorrebbe un po’ di “forza” in più e andrebbe già molto meglio…

  • Uhm…trovato il sistema! Barattolone di Chesterfield RYO a lunga durata con spugnetta umidificatrice per riempire il porta-sigarette che utilizzo sul lavoro (rollare durante il lavoro sarebbe problematico per me)…insomma è il tabacco “per tutto il giorno. Nel tempo libero, quindi per quando voglio fumare seriamente, busta di NAS, Pueblo, o Origenes! :)

Offerte

Pubblicità