Golden Virginia Verde

Il tabacco Golden Virginia Verde

Golden Virginia Verde: il Fratello Maggiore della famiglia Golden Virginia

Credo che i Golden Virginia rappresentino una delle pietre miliari nel mondo del tabacco. Ogni fumatore ne avrà almeno sentito parlare o probabilmente sarà stato un fedele consumatore. Negli anni, questo trinciato è cambiato parecchio e se la memoria non mi inganna, anni fa si trattava decisamente di un buon tabacco. Oggi però la situazione è cambiata.

L’apertura

La confezione ha subito delle leggere variazioni, mantenendo comunque quello stile classico ed elegante che lo ha sempre contraddistinto. La consistenza dell’involucro è cambiata in maniera quasi impercettibile: morbida e poco resistente, con la scomoda linguetta adesiva sul retro e con l’utilissimo sigillo salvafreschezza tipico della famiglia Golden Virginia. Dopo averlo aperto il profumo del tabacco è intenso, emana un aroma per nulla spiacevole ma con un leggerissimo sentore chimico, che ricorda quello dell’ammoniaca. Il panetto è molto scuro, umidissimo e ben pressato, con qualche imperfezione anche molto vistosa a volte.

La prova pratica

Una volta fumato delude un po’ le aspettative iniziali. Risulta piuttosto “sintetico“, amaro e pastoso, lascia la bocca secca e amara in maniera eccessiva. Forse la confezione che ho acquistato era leggermente vecchia o forse la casa di produzione ha cambiato i metodi di trattamento del tabacco, ma di sicuro anni fa non era questo il sapore che caratterizzava questo Golden Virginia Verde, così come non lo era quello del Giallo.  Dopo aver fatto arieggiare il tabacco per un giorno ha perso parecchio di quel sentore chimico ed è diventato molto più fumabile e più piacevole. Così come capita con altri tabacchi troppo umidi, lasciar seccare un po’ l’intera confezione può essere un’ottima mossa per gustare al meglio tabacchi di questo tipo.

In conclusione

Una conclusione un po’ deludente per questo tabacco, che ricordavo con una dolce nota affettiva essendo stato tra i primi tabacchi della mia collezione. Data la disponibilità in commercio di confezioni da 12gr consiglio di provarle anzichè precipitarsi sulla confezione grande. Personalmente preferisco di gran lunga il fratello Golden Virginia Giallo, dal sapore più mite e gustoso, ma anche lui ha bisogno di esser lasciato seccare un po’ di giorni.

Se volete maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale.


I Migliori Prodotti a base di CBD