Home » Recensioni » Tabacchi » Manitou Virginia Pink Rosa: la Recensione
Tabacchi

Manitou Virginia Pink Rosa: la Recensione

Manitou Virginia Pink, un virginia delicato ed inusuale

Quando la confezione di un nuovo tabacco intriga particolarmente, non c’è nulla da fare, bisogna assolutamente comprarlo. E la confezione di questo Manitou Virginia Pink mi ha subito incuriosito a causa del suo colore rosa, decisamente inusuale se paragonato a tutti gli altri tabacchi in commercio. La grafica è identica a quella del Manitou Virginia Gold, semplice e d’impatto, con il logo stampato in verticale sulla busta piccolina e compatta di carta rivestita in plastica.

L’apertura

Aprendo il sigillo, il profumo che emana il tabacco è facilmente assimilabile a quello del thè, fresco e delicato, risulta un vero piacere sentirne l’odore. Il colore del tabacco è chiaro, dal taglio filamentoso e privo di imperfezioni. E’ piuttosto secco e facilmente sfilacciabile, ma se anche rollato velocemente e con poca cura rende al meglio in qualsiasi condizione.

La prova pratica

Fumandolo si rimane piacevolmente appagati dal gusto tondo ed equilibrato di questo Virginia, che pizzica delicatamente la punta della lingua ma senza infastidire, non secca la gola e regala un sapore stuzzicante e per nulla amaro, anche a fine fumata. Soddisfa pienamente la voglia di fumare e regala buone sensazioni sia a fumatori pesanti che a fumatori leggeri.

Manitou Virginia Pink in conclusione

In conclusione un ottimo tabacco quotidiano, appagante e con un gusto intrigante, degno di un buon Virginia naturale. Tra l’altro il rapporto qualità/prezzo è eccellente, considerando anche il recente aumento dei prezzi.

Risparmi 4,92 EURPiù Venduto # 1
David Ross, Microbocchino 6 mm, Confezione da 24 (24 x 10 pezzi)
94 Recensioni
David Ross, Microbocchino 6 mm, Confezione da 24 (24 x 10 pezzi)
  • Prodotto di qualità
  • Leggere attentamente le istruzioni
  • Compatibile con tante tipologie di prodotti

Prezzo aggiornato il: 19/04/2021 - 06:13

  • Qualità
  • Sapore
  • Robustezza
  • Uso quotidiano
  • Consigliato
3.6
Un attimo
Voto Lettori
4 (6 voti)
0 0 voti
Valutazione Post
Segui
Notificami
guest
29 Commenti
Più recenti
Più vecchi Più votati
Feedbacl inline
Guarda tutti i commenti
Alessandro
Alessandro
1 Settembre 2013 09:06

Fumato anche questo…..simile all’organic…mi piace e lo consiglio

Marco
Marco
24 Aprile 2013 00:01

Altro tabacco ottimo di cui apprezzo tutto: fumata, odore, taglio… ma anche la compattezza della mattonella! Davvero un ottimo prodotto. A proposito, Paolo, ho inaspettatamente e incredibilmente trovato una rivendita a Lucca che ha qualche busta di Manitou Organic (il verde, per intenderci) che però dovrebbe essere venduto solo all’estero… L’ho trovato in una busta da 20 grammi ma la commessa non ci intende molto e non mi ha saputo dire da quanto era sullo scaffale né come ci sia arrivato. L’odore non mi è sembrato molto gradevole ma non posso che esprimere lo stesso giudizio positivo che ho espresso per il Pink. Un prodotto ottimo, leggermente più corposo del rosa a mio avviso e fumabilissimo in tutte le occasioni. Ho delle foto della busta se ti possono far piacere per il sito. E se mi sai spiegare come sia possibile trovare del Manitou Organic in Italia mi risolveresti un gran bell’enigma! :)))

Rossella Crispini
Rossella Crispini
22 Giugno 2012 12:24

Scusami, Paolo. Ieri sera fuori c’era un fresco così terapeutico dopo la fornace che è stata tutta la giornata e non mi sono collegata :D
Confermo che non si tratta di una giacenza e che quel tabacchino ce lo ha regolarmente, anche se c’è un cliente che ogni volta ne fa una vera e propria razzia :D Infatti ieri ne aveva solo due buste.
Quanto al tabacco, davvero eccellente, anche se per me è troppo leggero…però proprio per questo ottimo per iniziare la giornata ;)

Rossella Crispini
Rossella Crispini
20 Giugno 2012 22:17

@Paolo, figurati se me lo lascio scappare!!! Giusto domani ho delle faccende da sbrigare proprio nella zona del tabacchino…e quel tabacchino, se non ricordo male, si rifornisce di tabacchi il mercoledì… ;) Domani sera ti faccio sapere :)

Rossella Crispini
Rossella Crispini
18 Giugno 2012 23:33

@Paolo, non ci andavo da un bel po’ in quel tabacchino e mi ricordo che quando ho parlato del Manitou al titolare manco sapeva che esisteva. Penso quindi che giacenza non possa essere. Oltre tutto tiene i tabacchi nell’humidor, una busta l’ho presa in mano e l’ho toccata…secca non mi pareva proprio ;)

Rossella Crispini
Rossella Crispini
15 Giugno 2012 21:11

@Paolo, a Rende, al tabacchino vicino al Cinema Garden ho visto che c’è…purtroppo avevo i soldi contati e non ho potuto prenderlo ma c’è, ed è l’unico tabacchino nella zona di Cosenza dove l’ho visto.

Jules
Jules
4 Giugno 2012 09:39

Grazie Paolo, di questi tempi gli esperimenti sono diventati costosi ma comunque cercherò di provarli entrambi :)

Jules
Jules
29 Maggio 2012 17:31

Chi ha provato entrambi mi riassumere le differenze tra Pink o il Gold? Qual è meglio secondo voi come tabacco quotidiano?
Come naturale mi sto trovando abbastanza bene con il Chesterfield RYO ma vorrei provare qualcosa di diverso…

La Carogna
La Carogna
17 Maggio 2012 14:39

il Manitou Pink è il migliore in assoluto, forse ancora meglio lo è il bio. Chissà, comunque sono soddisfatto

andrea
andrea
27 Febbraio 2012 17:02

Ho provato questo Manitou Virginia Pink. Che dire? Faccio un paragone: avete mai mangiato la pasta in bianco senza sale e condita solo con olio e peperoncino? A me da’ questa impressione: insipido e piccante. E poi, sempre per rimanere in tema culinario, il suo odore mi ricorda il pomodoro … ben maturo…

marco
marco
19 Dicembre 2011 15:15

manca un american blend decente nel mercato italiano… troppi naturali (ed il mac white non ha corpo, troppo leggero)…speriamo nel lucky.

rustik
rustik
19 Dicembre 2011 14:54

Per quanto riguarda la polverizzazione dello yuma ho in parte risolto mettendolo sotto pietrina 2 ore dopo 2 giorni dall’apertura della busta… Purtroppo è un problema che si puo risolvere solo in parte :(
Il chesterfield è più indicato nei mix quando si vuole conferire corpo senza alterare sostanzialmente il sapore, con lo yuma essendo un poco più sapido e speziato alteri leggermente il sapore… Con il white non ho mai provato, ma credo che ne venga fuori un piacevole connubio. Personalmente non andrei oltre 1/5 di yuma e 4/5 di white, è vero anche che le giuste dosi si scoprono provando. Facci sapere

marco
marco
19 Dicembre 2011 11:43

lo yuma comunque ha il problema che si polverizza subito (taglio molto fine). Avevo provato miscela mac white e chesterfield ryo e non era male (più corpo al white e toglieva anche umidità in eccesso), non saprei con lo yuma.

verymax
verymax
19 Dicembre 2011 10:48

Yes @Rustik il nas e’ un’ ottimo tabacco provero’ con le cartine che dici tu’……..grazie per gli suggerimenti…….

rustik
rustik
17 Dicembre 2011 21:25

Peccato, tra l’altro lo yuma organic è meno “pesante” rispetto ad altri tabacchi quali pueblo, nas organic ecc ecc. Forse dipende dalla cartina, hai provato con le bravo ultrafini? Se usi cartine di tipo a con tabacchi secchi potrebbe succedere… Beh ad ogni modo non è che stai soffrendo le pene dell’inferno con il nas, mi stai parlando comunque di un altro signore tabacco :)

verymax
verymax
17 Dicembre 2011 11:08

Buongiorno @Rustik lo Yuma ci provo ,riprovo mi da’ alla testa
l’ho provato a mischiare ad altri tabacchi ma nein …..invece American Spirit vado come un treno e’ spettacolare e non mi fa’ la riuscita dello Yuma peccato !!!!!!

rustik
rustik
17 Dicembre 2011 01:20

Lo yuma organic é il migliore…

Marco
Marco
16 Dicembre 2011 17:24

non male, ma preferisco il gold.
In listino, della stessa casa, ora c’è anche il Pepe green
http://www.aams.gov.it/sites/aams2008/files/TABACCHI/PREZZI/PREZZI-AL-PUBBLICO/2011/LISTINO-01-12-11/listino-01-12-11xsito-TRINCIATIXSIGARETTE.pdf

comunque, tra i naturali, ottimo lo YUMA ORGANIC
(magazzino fiscale disctribuzione cotragemo.it)

Idran
Idran
4 Dicembre 2011 16:31

Tabacco provato un paio di mesi fa ma ho dovuto scartarlo subito. Il pizzicore sulla lingua era ok e non bruciava in gola ma alla fine della boccata mi rimaneva un gusto salato persistente! E il tabacco non era particolarmente secco (sintomo di busta datata). Ho provato ad inumidire,variato le cartine e aromatizzato con del liquore ma quel gusto è rimasto. Probabilmente avrò trovato una busta non proprio a posto oppure non ero pronto per questo tabacco. Questo mi ha impedito di provare il gold, ma non mi arrendo. Lascio passare un po di tempo e cambiando tabaccaio ci riprovo.
Alla fine mi lascio sempre corrompere dalle tue recensioni ;).

Sondaggio Veloce

Pensi che la legalizzazione della cannabis a scopo ricreativo sarebbe utile per l'Italia?

Più venduti

Risparmi 0,65 EURPiù Venduto # 2 Cannabis non solo fumo. Storia, cultura e usi di una pianta millenaria. Il punto... Cannabis non solo fumo. Storia, cultura e usi di... 12,35 EUR
Risparmi 0,83 EURPiù Venduto # 3 Cannabis. Il futuro è verde canapa Cannabis. Il futuro è verde canapa 15,67 EUR
Risparmi 4,40 EURPiù Venduto # 4 La cannabis in cucina. Storia, utilizzi nel mondo delle ricette La cannabis in cucina. Storia, utilizzi nel mondo... 12,50 EUR

Prezzo aggiornato il: 07/05/2021 - 11:28

Sondaggio Veloce

Tabacco riscaldato, sigaretta elettronica o sigarette tradizionali e tabacco da rollare? Seleziona tutte le soluzioni che adoperi

USI TELEGRAM?